le memorie dei condannati graffiti sui muri

COSTO: 3.00€

Una prigione sotterranea a cui si accedeva tramite un varco aperto su un alto soffitto. Le celle delle carceri del Palazzo Vescovile in cui i detenuti hanno lasciato testimonianza della loro permanenza con graffiti e disegni sulle mura parietali, unico contatto che gli rimaneva con la realtà esterna nell’attesa della propria sentenza.

Queste stanze erano il luogo in cui venivano tenuti prigionieri tutti coloro che non rispettavano i 10 comandamenti. I graffiti riportano date, fatti di vita quotidiana, disegni di animali. Alcune sono scritte in italiano corretto cosa che ci fa pensare ci siano stati incarcerati gli eretici.

Numerose sono anche le scritte e i racconti che cattureranno la vostra attenzione legate invece alla sorte subita dagli adùlteri.

E restavano qui per parecchio tempo sperando che tutto si risolvesse prima che ” Mastro Titta passasse ponte”! Ma non sempre era così.

Parola chiave peccato

Frammenti di storie personali, autentiche espressioni di sentimenti contrastanti come rabbia, disperazione, amore e pentimento.

Ogni spazio disponibile è stato utilizzato per incidere nomi, versi di devozione, immagini di donne,
racconti di vita spesso con errori grammaticali e distorsioni linguistiche.
Questi graffiti ci rivelano la diversità delle esperienze dei detenuti, offrendo uno sguardo intimo sulla loro vita dietro le sbarre.

Un modo per sfogare la sofferenza e lasciare un segno di sé di fronte all’isolamento e all’abbandono.

VISITA GUIDATA

come visitare le carceri vescovili

Si possono visitare le Carceri vescovili nei giorni e orari di apertura della sede principale, oppure prenotando una visita esclusiva nei giorni di chiusura.

Le prenotazioni devono pervenire entro le ore 18.00 del giorno precedente alla giornata di visita.

Per gruppi scolastici e turistici siamo disponibili per attività su richiesta.

TARIFFARIO del museo della città

IN APERTURA ORDINARIA

Biglietto SOLO carceri: € 3,00
Biglietto Carceri e Palazzo Vescovile: € 7,00
Biglietto Carceri, Palazzo e Basilica del Santo Sepocro: € 9,00

adulti oltre i 65 anni
bambini tra 6 e 12 anni compresi
gruppi di minimo 20 persone
gruppi scolastici e universitari su prenotazione
possessori card Si.Mu.La.Bo.
convenzionati

Biglietto gratuito
residenti nel Comune di Acquapendente
bambini fino a 5 anni

Biglietto tre sedi museali (Palazzo Vescovile + Pinacoteca + Torre Julia): € 7 ATTUALMENTE NON DISPONIBILE

Biglietto UNICO ordinario: € 10,00
Biglietto UNICO ridotto: € 8,00
adulti oltre i 65 anni
bambini tra 7 e 14 anni compresi
gruppi di minimo 20 persone
gruppi scolastici e universitari su prenotazione
convenzionati

Il biglietto UNICO comprende:

BIGLIETTO MUSEO E VISITA BASILICA SANTO SEPOLCRO

Biglietto Palazzo Vescovile e Basilica Santo Sepolcro: € 7

Biglietto tre sedi museali e Basilica Santo Sepolcro: € 10

GIORNI E ORARI DI APERTURA SEDE PALAZZO VESCOVILE

La Pinacoteca è aperta SOLO su prenotazione.

Gennaio – Marzo: (escluso Capodanno) sabato, domenica, festivi e prefestivi: 10-13/15-18
AprileLuglio: da venerdì a domenica, festivi e prefestivi: 10-13/15-19
Agosto: da mercoledì a domenica, festivi e prefestivi: 10-13/15-19
Settembre: da venerdì a domenica, festivi e prefestivi: 10-13/15-19
Ottobre: da venerdì a domenica, festivi e prefestivi: 10-13/15-18
Novembre e Dicembre: (escluso Natale): sabato, domenica, festivi e prefestivi: 10-13/15-18

ALTRI SERVIZI INCLUSI NEL BIGLIETTO

Il biglietto comprende:

  • ingresso al Museo della Città Civico e Diocesano
  • consegna di una “card Si.Mu.La.Bo.” rilasciata dal Museo della Città per permette l’ingresso ridotto ai Musei del Sistema Museale del Lago di Bolsena.

Per chi desidera, è disponibile una scontistica con l’acquisto di un biglietto UNICO al costo di €10, che comprende:

LA VIA FRANCIGENA DI ACQUAPENDENTE

Tramite un viaggio immaginario attraverseremo le tappe più significative di questa antica via, e scopriremo le storie legate a questa strada e alla città di Acquapendente

Il 600 un’esplosione di colori (Museo della Città)

FINO AL 30 GIUGNO 2024
COMPRESO NEL BIGLIETTO D’INGRESSO ORDINARIO
Esposizione di ceramiche locali, frutto degli scavi effettuati dall’Associazione Archeo Acquapendente in 30 anni di lavoro

Dal Bosco al Museo: i segreti di Monte Rufeno

Un percorso nella sale del Museo del fiore con le tante chiavi di lettura con cui si può affrontare il tema dei fiori e delle mille relazioni che queste colorate entità intrecciano con il resto del mondo vivente, di cui anche noi facciamo parte.
Un luogo dove scoprire “tutto quello che avreste voluto sapere sui fiori ma non avete mai osato chiedere”.

La Via Francigena di Acquapendente

Le grandi strade trasformano i territori e le civiltà e la loro storia è un magnifico intreccio tra cultura e tradizioni, racconti e leggende, arte ed enogastronomia.

Non fa eccezione la Via Francigena, meta di pellegrini antichi e moderni attratti dal richiamo irresistibile della Città Eterna e che la fede cristiana spinge ad inoltrarsi fino alla Puglia punto d’imbarco per la Terra Santa.

la pinacoteca di san francesco

Visita all’antica quadreria di San Francesco. Situata negli ambienti della sagrestia di San Francesco, ospita una delle raccolte più cospicue del territorio viterbese.

LE CERAMICHE DI ACQUAPENDENTE

In questo luogo possiamo ammirare importanti reperti che si distinguono per una ricca varietà di motivi decorativi rinvenuti negli scavi dell’ex Convento di Sant’Agostino intorno alla metà del XIV secolo.

museo della città civico e diocesano di acquapendente

Un piccolo museo ma ricco di grandi opere