Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


I Pugnaloni di Acquapendente
una tradizione dal 1166

i pugnaloni di Acquapendente

I PUGNALONI DI ACQUAPENDENTE: MOSAICI DI FIORI E FOGLIE

la terza domenica di maggio una tradizione dal 1166

LA FESTA DEI PUGNALONI NELLA STORIA

La Festa dei Pugnaloni è una festa che si celebra ad Acquapendente (VT), la terza domenica di maggio. È una delle più antiche celebrazioni folkloristiche della Tuscia chiamata Festa di Mezzomaggio. La Festa dei Pugnaloni celebra la Madonna del Fiore.

I Pugnaloni di Acquapendente sono mosaici realizzati con fiori e foglie, composti su pannelli in legno di 2,6 per 3,6 metri. Le foglie vengono tagliate ad arte ed incollate sul pannello disegnato, in modo da colorare il fondo l’opera; sul pannello vengono poi applicati anche i fiori, disposti la notte prima della sfilata.

festa dei pugnaloni

festa dei pugnaloniLa tradizione dei Pugnaloni deriva dall’usanza antica con cui i contadini celebravano la festa, sfilando dietro la statua della Madonna con pungoli ornati di fiori (tipicamente ginestra) per commemorare le armi della battaglia contro il sovrano e la fioritura del ciliegio.

I pungoli erano lunghi bastoni con una punta ferrata, che venivano usati per spingere i buoi a muoversi durante l’aratura.

I Pugnaloni vengono realizzati da diversi gruppi storici (quindici nel 2007, diciotto nel 1998), ed ogni anno vi è una competizione che assegna un premio al migliore. Vengono esposti nel centro storico del paese durante il giorno della Festa dei Pugnaloni, per poi essere portati in processione la sera ed essere premiati nella piazza del paese. Durante la giornata di esposizione vi sono diversi eventi religiosi o spettacoli di rievocazioni storiche.

 

Pugnaloni di Acquapendente

La processione della Madonna di Mezzo maggio
FOTO: Tuscia Fotografia

Con la Festa della Madonna del Fiore, ogni anno, la terza domenica di maggio, si svolge la ricorrenza tradizionale più importante del territorio aquesiano. Si tratta di un evento che non si esaurisce nella semplice celebrazione della giornata, ma le cui aspettative o i cui effetti si riverberano nella popolazione per tutto il resto dell’anno.

i pugnaloni di Acquapendente i pugnaloni di acquapendente

La preparazione comincia più di un mese prima del grande giorno quando, con grande vitalità, nei laboratori dove gli artisti hanno preparato i loro nuovi bozzetti i giovani dei 15 gruppi cittadini iniziano la realizzazione delle opere.

La mattina della festa, mentre tra i gruppi si intuisce una sana atmosfera di competizione, i Pugnaloni sono esposti in luoghi fissi per le vie della città e una giuria di esperti li esamina uno ad uno per valutarne originalità, pregio artistico e qualità di esecuzione. Nel pomeriggio le opere sono trasferite sulla piazza del Duomo mentre per le vie del centro sfilano il Corteo Storico e gli Sbandieratori. Segue la processione, con la statua della Madonna del Fiore seguita da tutti i Pugnaloni.

i pugnaloni di acquapendente pugnaloni di Acquapendente

A sera infine, al culmine dei festeggiamenti e dell’entusiasmo, sulla piazza Girolamo Fabrizio viene pubblicamente proclamato l’ordine di premiazione delle prime sei opere classificate. I Pugnaloni, però, hanno già trovato ricovero fra le navate del Duomo, dove potranno essere ammirati per molti mesi a venire. All’inizio della primavera dell’anno successivo ogni gruppo ritirerà il suo, distruggerà il vecchio lavoro e la tavola sarà pronta ad accogliere un nuovo mosaico di elementi vegetali, bellissimo ma, “naturalmente”, effimero.

LA SEZIONE DEI PUGNALONI DEL MUSEO DEL FIORE A TORRE ALFINA

Il Museo del fiore è un museo naturalistico immerso nei boschi della Riserva Naturale Monte Rufeno e pensato per offrire degli spunti per conoscere il mondo del fiore, scoprire le mille relazioni che le piante, e i fiori, intrecciano con il resto del mondo vivente, approfondire le tradizioni del territorio, che si sintetizzano nella festa dei Pugnaloni.

Al Museo del fiore, ogni anno, viene allestita una mostra fotografica temporanea “I Pugnaloni di Acquapendente alla scoperta dei mosaici biodiversi” con le foto e dei Pugnaloni realizzati nell’anno precedente a quello in corso.

Durante le settimane precedenti alla festa, vengono realizzati dei laboratori tematici denominati “Un mosaico di fiori e foglie” che prevedono la realizzazione di un piccolo Pugnalone, per conoscerne la tecnica e avere un piccolo ricordo della festa.

Il Museo del fiore nel mese di maggio sarà visitabile dal mercoledì alla domenica e tutti i giorni festivi in orario 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00 – per visionare gli altri orari di visita [clicca qui]. 

Pugnaloni di Acquapendente

La sezione dei Pugnaloni del Museo del fiore a Torre Alfina

LA SEZIONE DEI PUGNALONI DEL MUSEO DELLA CITTA’ DI ACQUAPENDENTE

Questa è la più antica e importante festa aquesiana e per rendere omaggio agli stupendi Pugnaloni e vivere la festa in tutte le sue accezioni, già dal 14 maggio è possibile immergersi nel suo folclore.
Il Palazzo Vescovile, sede del Museo della città, dedica un’intera sezione alla festa, ospitando con orgoglio due Pugnaloni: quello del gruppo 6+6 Santo Sepolcro e il vincente del 850^ anniversario realizzato dal gruppo Seleçao Corte Vecchia. Queste opere d’arte effimere entrano così a far parte della collezione museale e potranno essere ammirate tutto l’anno dai visitatori del Museo.

Pugnalone gruppo Seleçao Corte Vecchia vincitore anno 2016 Pugnalone gruppo 6+6 Santo Sepolcro sesto classificato anno 2015

A rendere ancora più ricca la sezione, l’esposizione di due abiti femminili in stile rinascimentale gentilmente prestati al Museo dal Corteo Storico Città di Acquapendente e un abito corredato della sua bandiera, del Gruppo Sbandieratori Madonna del Fiore, gruppi che animano da anni uno dei momenti cardine del folclore della festa.

Pugnaloni di Acquapendente

festa dei pugnaloni 2018

Negli spazi della mostra sarà possibile ammirare anche delle riproduzioni video sulle fasi salienti della ricorrenza, dalla realizzazione del Pugnalone, alla premiazione.

Questa mostra temporanea è stata realizzata grazie alla disponibilità del direttore del Museo della città Andrea Alessi, del Comune, della Proloco di Acquapendente, dei gruppi dei Pugnaloni, della Coop. L’Ape Regina e di tutti coloro che per amore della festa hanno contribuito.

Il Museo della città nel mese di maggio, sarà visitabile dal mercoledì alla domenica e tutti i giorni festivi in orario 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00 – per visionare gli altri orari di visita [clicca qui]. 

LA MOSTRA TEMATICA LE “SPECIE BOTANICHE DEI PUGNALONI” PRESSO LA TORRE JULIA DE JACOPO DI ACQUAPENDENTE

 

Volete scoprire altre curiosità sui Pugnaloni? visita il sito www.museodelfiore.it oppure la pagina www.prolocoacquapendente.eu. Se volete prenotare un pacchetto turistico per le giornate della festa, consultate il sito www.etul.it, dove vengono selezionati i migliori agriturismi della zona per un soggiorno incantevole nell’Alta Tuscia.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA [clicca qui]

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Per avere maggiori informazioni sulla festa e sulle iniziative dei Musei civici e prenotare i tour guidati: telefonare alla Coop L’Ape Regina allo 0763-70065 oppure al Centro Visite del Comune di Acquapendente al numero verde gratuito 800-411.834 (interno zero). Per ulteriori informazioni potete mandare un email a eventi@laperegina.it.

COME ARRIVARE AD ACQUAPENDENTE:

Acquapendente si trova all’altezza del km 130 della SS Cassia, tra Viterbo e Siena. Si può raggiungere anche tramite l’A1, uscita Orvieto. Con un autobus della linea COTRAL