Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


I segni del passato: parchi e aree archeologiche
Ischia di Castro, Castro, Bolsena, Grotte di Castro

area archeologia tuscia - Museo archeologico Territoriale di Tarquinia

Vi piacciono i muri vecchi? I cocci rotti? Le città abbandonate? Le rovine antiche infestate di piante? Non preoccupatevi! Non avete certo bisogno di rivolgervi ad uno specialista, siete solo degli amanti dell’archeologia e allora non esitate a spulciare in questa sezione: troverete pane per i vostri denti! Le nostre guide turistiche, tutte autorizzate secondo regolare abilitazione rilasciata dalla Provincia di Viterbo, hanno scovato proprio per voi nella Tuscia alcuni siti archeologici davvero imperdibili, cosa state aspettando? Contattateci e prenotate l’itinerario che più vi aggrada, ricordando però che ogni proposta è personalizzabile secondo le vostre esigenze!

DURATA: mezza giornata
DIFFICOLTÀ: facile e media
LIMITAZIONI: nessuna
LUNGHEZZA: da 3 a 15 km
NOTE: //
RICHIESTA PRENOTAZIONE: modulo

Organizziamo passeggiate di un’intera giornata o soltanto di poche ore.

È possibile realizzare camminate tutti i giorni dell’anno, scegliendo tra più percorsi e con l’opportunità di avere una guida multilingua (con un preavviso di almeno una settimana).

Al termine delle passeggiate, si possono prevedere delle degustazioni a base di prodotti tipici del territorio: olio, vino, marmellate, miele, legumi, formaggi… e su richiesta, anche visitare i poli museali presenti nell’area.

Qui sotto potrete trovare alcuni itinerari legati alle aree archeologiche della Tuscia, suddivisi in base alla difficoltà e alla lunghezza.

L’EREMO DI POGGIO CONTE A ISCHIA DI CASTRO

2/3 ore facile non adatto a disabili motori 3 Km abbigliamento e scarpe comode

 

‘Ischia e Farnese le peggio paese…’ Così vuole un antico adagio, ma sarà proprio vero? Se la vostra curiosità è stata stuzzicata, venite a scoprire cosa si nasconde tra la folta vegetazione della valle dell’Ólpeta, dove, immersi nella penombra, vi sorprenderà la rupe scavata e finemente decorata che accoglie un luogo di preghiera, l’eremo di Poggio Conte, centro religioso medievale ed insieme uno degli esempi più singolari di architettura rupestre nella Tuscia. Per saperne di più non vi resta altro che farvi guidare fino al borgo medievale di Ischia di Castro, nelle sale del Museo archeologico ‘Pietro e Turiddo Lotti’, dove la storia del territorio prende forma davanti ai vostri occhi.

QUI FU CASTRO…

3 ore facile non adatto a disabili motori 10 Km abbigliamento e scarpe comode

 

Se non avete paura di camminare un pò, vi attende una bella escursione sul pianoro di Castro, tra le necropoli di un antico centro etrusco e le rovine della bella capitale del ducato che nel 1537 papa Paolo III Farnese creò nelle terre dell’Alto Lazio. Come i viaggiatori dell’Ottocento, colti da malinconia romantica, non potrete non pensare al triste destino di questa città, prima eletta a capitale e vezzeggiata dai più grandi architetti del tempo e poi distrutta e rasa al suolo, per volere di papa Innocenzo X, nel 1649.

BOLSENA, CITTÀ DEL MIRACOLO EUCARISTICO

2/3 ore facile non adatto a disabili motori 3 Km abbigliamento e scarpe comode

 

Forse vi siete sempre chiesti come funzionasse una latrina pubblica nelle città romane. Ora potete togliervi il dubbio visitando l’area archeologica di Poggio Moscini dove riposano le rovine della città romana, con le sue terme, il foro, le botteghe, le ricche domus… Se volete saperne di più, è d’obbligo la visita alla Rocca Monaldeschi, dove è allestito il museo territoriale del lago di Bolsena. Ma non dimenticatevi di farvi guidare per i caratteristici vicoli del quartiere medievale Castello, attraversando il borgo fino alle catacombe e alla basilica di Santa Cristina: qui, la guida vi narrerà come, 750 anni fa, avvenne il famoso Miracolo Eucaristico che portò all’istituzione della festa del Corpus Domini… [leggi altro]

GROTTE DI CASTRO E LA NECROPOLI DI PIANEZZE

3 ore facile non adatto a disabili motori 3 Km abbigliamento e scarpe comode

 

Una necropoli del VII – V secolo a.C. nella pianura di fronte la lago di Bolsena? Ebbene sì, alle pendici del colle di Civita, sede di un antico abitato etrusco, si estende Pianezze, area funeraria ricca di notevoli esemplari di tombe a camera. Non può mancare poi una visita al nuovissimo Museo Civita, nel centro storico di Grotte di Castro, dove sono gelosamente custoditi i preziosi reperti restituiti dalle tombe etrusche. Manca qualcosa? Ma certo! Grotte è anche un grazioso borgo medievale, prima di andarsene a casa tutti contenti, non si può certo evitare di pestare i sampietrini lungo le viuzze del centro fino alla basilica-santuario di Maria SS. del Suffragio.

Salva

Salva