Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Il risveglio delle statue (Museo della città)
mostra di fototempismo

Il risveglio delle statue

Il risveglio delle statue

il FoTotempismo di Enzo Trifolelli

Mostra fotografica temporanea

Palazzo vescovile – Museo della città di Acquapendente

A cura di Andrea Alessi e Enzo Trifolelli

Mostra fotografica realizzata da Enzo Trifolelli che espone opere catturate con la tecnica del FoTotempismo, un nuovo concetto innovativo della fotografia.

La mostra è stata inaugurata venerdì 6 luglio 2018 durante la manifestazione Urban Vision Festival.

fototempismo

 

Enzo Trifolelli

Fotografo

FOTOTEMPISMO

Fino ad oggi tutte le immagini riferite alle statue sono, essenzialmente, l’esibizione delle loro forme che, anche se viste da diverse angolazioni, vengono comunque congelate in una unica prospettiva di riferimento. Nella serie di statue di questa mostra, riprese in FoTotempismo, si perde lo scopo di presentazione e documentazione del soggetto, per passare ad una sua interpretazione fantastica. La conseguenza di questa operazione è la visione di diversi punti prospettici, contemporanei del soggetto stesso, che ci consentono di vederlo in tutta la sua completezza e di evidenziarne l’anima nascosta nel corpo di marmo. Le statue sembrano colloquiare tra loro, come per interrogarsi sulla propria genesi, sulla storia che le ha portate sino a noi, sulle nostre valutazioni , sono dunque spiriti che comunicano e non fredde statue di marmo, come la realtà mostra e continuerà a mostrare. Queste immagini, dovute all’esplorazione dello Spazio-Tempo da parte dell’autore, sono uniche e irripetibile in conseguenza a quel “Segno” aereo che viene tracciato, dall’autore stesso durante il percorso, ed evidenziato da scie di smaterializzazione e materializzazione del soggetto. Occorre puntualizzare che tutte le immagini in FoTotempismo, sono eseguite in un unico scatto e non sono frutto di manipolazioni con Photoshop, utilizzato solo per lo sviluppo digitale.

La prima esposizione in FoTotempismo è del 2012 con “Pierrot e la nostra società”. Nel 2014 inaugura a Fiuggi la mostra itinerante “e poi…” e il relativo libro fotografico. Nel 2016 espone al MIA Photo Fair presentando il libro “il Risvegli delle Statue I”. Nel marzo 2017 presenta il libro “il Risvegli delle Statue II” con relativa mostra. Stampe in “Fine Art”, carta cotone 100% garante 200 anni

BIBLIOGRAFIA ENZO TRIFOLELLI

Nato a Bassano in Teverina (VT) nel 1951. Interessato alla fotografi a fin dal 1965. Nel 1969 frequenta corsi Accademici di pittura. Si fa promotore e fondatore del “Centro Studio e Ricerca Fotografi della Tuscia” in cui riunisce esponenti della ricerca artistica fotografi ca. Nel 2011, realizza il racconto fotografico il “PALIO” di Soriano in un volume da collezione, e premiato con medaglia dal Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. Nel 2010 definisce la sua idea, che nel 2011 si concretizza con il concetto da lui denominato FoTotempismo, cioè fotografare lo Spazio- Tempo-Energia del soggetto e dell’autore, in un solo scatto fotografico. Con il “Gesto” fototempistico, Stampe in “Fine Art”, carta cotone 100% garante 200 anni, taratura limitata introduce nella fotografi a il “Segno” ridimensionando la valenza indicale, generando così anche una nuova “Estetica”. Così la fotocamera è impiegata in una condizione mai prima utilizzata, alla stregua di uno strumento, che lavora nello spazio e nel tempo, gestito dall’autore. Nel 2012, “Pierrot e la nostra società”, è la prima esposizione in FoTotempismo. Nel 2014 inaugura a Fiuggi la mostra itinerante “e poi…” con relativo libro fotografico. Nel 2016 espone con uno stand personale al MIA Photo Fair dove presenta anche il primo libro fotografico della collana “il Risvegli delle Statue I” e a marzo 2017 presenta il secondo libro della stessa collana “il Risveglio delle Statue”.

ORARIO APERTURA MUSEO DELLA CITTA’ CIVICO E DIOCESANO

Palazzo Vescovile – Agosto: da martedì a domenica 10 – 13 / 16 – 19

Per visitare la mostra

DURATA: 40 minuti
COSTI: in apertura ordinaria con biglietto d’ingresso del Museo (€2 ridotto, €3 ordinario), su prenotazione con richiesta di preventivo.
NOTE: senza prenotazione nei giorni di apertura del Museo, su prenotazione tutti gli altri giorni
VISITA IN LINGUA (inglese e francese): su prenotazione con preavviso di almeno 2 giorni
CONTATTI:Ufficio Turistico – L’Ape Regina Viaggi: 0763-730246 oppure 0763-730065 - mobile: 388.8568841 – aggiungici anche su Whatsapp – mail: eventi@laperegina.it

La visita può essere inserita all’interno di un pacchetto turistico di mezza giornata che prevede anche un tour in paese con visita alla Basilica del Santo Sepolcro di Acquapendente e la Cripta, con apertura e visita della Pinacoteca San Francesco.