Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Caccia al tesoro per bambini … un gioco per imparare

foto-moscardino-foto-andrea-zampati

Caccia al tesoro per bambini nelle sale del Museo

Corriamo, scaviamo, nuotiamo, voliamo … siamo i mammiferi!

novembre – gennaio

caccia al tesoro per bambini

Pronti, partenza, via … tutti A CACCIA DI TRACCE!!!! Quattro giorni dedicati ai più piccoli con una caccia al tesoro naturalistica grazie alla quale scoprire tutti i segreti dei mammiferi ed affinare le proprie capacità di osservazione.

Primo indizio? “Tutti mi cercano, tutti mi vogliono, tra un pericolo e l’altro vado in cerca di ghiande ed altri semi, di chi stiamo parlando? Non lo conoscete?!? Allora dovete necessariamente venire al Museo del fiore e partecipare alla caccia al tesoro.

E sarà proprio il questo piccolo mammifero (il misterioso animale dell’indizio) che aspetterà tutti i bambini che vorranno partecipare a questa caccia al tesoro, accogliendoli nell’atrio del museo per poi accompagnarli lungo le sale a scoprire i segreti dei mammiferi … anche quelli volanti!! Si potrà infatti osservare anche la BAT BOX di recentissima installazione e già occupata dai pipistrelli che quotidianamente, ci offrono la possibilità di conoscerli e di studiare le loro abitudini anche alimentari.

Per le famiglie ed i gruppi sono previsti laboratori e visite guidate tematiche sui mammiferi del nostro territorio, con osservazione di campioni al binoculare e ascolto delle registrazioni dei loro versi. Ci sarà da mettersi in gioco come osservatori e come ascoltatori!

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Coop. L’Ape Regina tel: 0763-730065; Centro Visite Comune Acquapendente Numero Verde gratuito: 800 411834 interno zero (dal mar. al sab. 9:00-13:00/16:00-19:00; dom. 10:00-13:00); email: eventi@laperegina.it.

caccia al tesoro per bambiniIL MOSCARDINO – CHIAMATO ANCHE NOCCIOLINO

Ecco uno degli “meno appariscenti” della nostra Riserva Naturale: il Moscardino (Muscardinus avellanarius, Linnaeus 1758).

In questa stagione mangia un’enorme quantità di cibo in modo da accumulare una riserva di grasso sotto la pelle, si scava poi un rifugio sotterraneo dove si rannicchia a mo’ di sfera in modo da conservare più calore possibile durante l’inverno. Quando la temperatura esterna scende il moscardino diminuisce il suo ritmo cardiaco e respiratorio diminuendo così anche la sua temperatura corporea. Altre curiosità … al Museo del fiore.

LA BAT BOX DEL MUSEO DEL FIORE

Noi non siamo ancora riusciti a filmare i “nostri pipistrelli” che hanno colonizzato la Bat Box del Museo del fiore, ma nella Riserva Naturale Monte Rufeno c’è chi ci è riuscito, godetevi questo video.