Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Comunicato stampa visita sasseto 15 marzo 2015

Alberi vetusti

comunicato stampa                                                                          10/03/2015

Un bosco pieno di misteri: il Sasseto di Torre Alfina

Domenica 15 marzo e lunedì 6 aprile

Il Bosco del Sasseto, foresta dall’elevatissimo grado di biodiversità, accoglie da secoli le vetuste radici di alberi secolari dai rami contorti e dalle evocative forme dei tronchi. Non solo questo però è il Bosco del Sasseto. Esso è anche un documento storico indissolubilmente legato alle vicende del Castello di Torre Alfina.

Passeggiando tra i suoi alberi centenari e le sue pietre bianche, ci si imbatte in opere come ghiacciaie per la conservazione dei cibi e addirittura in un Mausoleo dalle forme gotiche che custodisce le spoglie di uno degli antichi proprietari del Castello. E infine l’esprit du lieu del Bosco del Sasseto… un’antica foresta con un carisma emozionale che si diverte a superare le aspettative dei suoi visitatori…

Avete mai avuto l’occasione di poter assaporare la bellezza di passeggiare nel bosco colorato di tinte invernali, sopra un prato di bianchissimi bucaneve?

Avete mai avuto il privilegio di ammirare la bellezza del carpino in fiore, seguire con l’entusiasmo di un bambino le tracce degli animali che nella notte hanno lasciato le impronte del loro passaggio impresse nel morbido fango?

Avete mai ascoltato le storie raccontate dai secolari tronchi dei giganti bianchi … i faggi che con il loro tronco pieno di imponenti nervature si presentano maestosi e leggiadri lungo il cammino?

Se non lo avete ancora fatto, ecco un’altra occasione per farlo, visitando insieme alla Cooperativa L’Ape Regina il Bosco del Sasseto, domenica 15 marzo 2015 con un pacchetto giornaliero che include una passeggiata con guida all’interno del Bosco, un pranzo in un agriturismo locale e una visita, anch’essa guidata, al Museo del fiore.

Torre Alfina, un minuscolo borgo, annoverato tra “I borghi più belli d’Italia” ed ospite accogliente e di successo, di una delle giornate di primavera organizzate dal FAI, ha molto, anzi moltissimo da offrire ai suoi visitatori. Primo fra tutti, il Bosco del Sasseto, Monumento Naturale dell’Alta Tuscia Viterbese e luogo dall’inestimabile valore naturalistico, storico e soprattutto emozionale.

Il pacchetto si attiverà per un minimo di 10 e un massimo di 30 iscritti. Al raggiungimento del 31 iscritto si attiverà il pacchetto pomeridiano con il programma invertito: visita al museo (mattina), pranzo convenzionato, visita guidata al sasseto (pomeriggio).

Al momento dell’iscrizione verrà comunicato l’orario nel quale sarete prenotati. Verrà ovviamente data la priorità al programma con visita al sasseto nella mattina e i partecipanti verranno suddivisi in base all’ordine di prenotazione.

L’appuntamento è per tutti gli iscritti alle ore 10.00 al Piazzale Sant Angelo di Torre Alfina (fraz. di Acquapendente –Viterbo – Lazio).

Per la passeggiata è necessario prenotarsi entro e non oltre sabato 14 marzo telefonando alla Coop. L’Ape Regina al numero 0763730065, oppure al numero verde gratuito del Centro Visite del Comune di Acquapendente 800-411.834 (interno zero); in caso di pioggia la visita al Sasseto è annullata, ma il Museo del fiore può comunque essere visitato sia la mattina che il pomeriggio dalle ore 10:00 alle ore 17:00.

La visita al Bosco del Sasseto al costo di €7/partecipante, mentre il pacchetto si attiverà per un costo di € 25/partecipante e € 22/partecipante per i bambini fino a 12 anni, comprensivo di visita guidata al Sasseto, pranzo convenzionato a menù fisso in un Agriturismo convenzionato (comprensivo anche dello sconto per visitare il Museo del fiore che sarà di € 2/partecipante).

Le prossime visite saranno lunedì 6 aprile (Pasquetta), sabato 25 aprile (Festa Nazionale) e su richiesta anche domenica 5 e domenica 26 aprile.