Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Gestione Museo naturalistico di Lubriano

Museo naturalistico di Lubriano

la natura fuori porta

La cooperativa L’Ape Regina, gestisce il Museo di Lubriano dal 2016.

Lubriano è la più bella terrazza sulla Valle dei Calanchi ed il Museo con il suo “Percorso delle acque, dei fiori, dei frutti e delle erbe angerecce”, ha l’obiettivo principale di mantenere e valorizzare le tradizioni centenarie legate alla raccolta e all’uso delle erbe e dei frutti. Unitamente alle attività divulgative e didattiche, si propone come punto di riferimento territoriale per lo sviluppo di progetti di ricerca scientifica in ambito botanico, faunistico ed idrobiologico.

LA SEDE DEL MUSEO

All’interno della Sede del Museo, nei pressi del centro storico di Lubriano, vengono trattati gli aspetti geologici peculiari dei calanchi, le nozioni base di botanica relative alle piante superiori e all’acqua quale risorsa primaria.

Il Percorso Museale prosegue all’esterno verso il “cuore” della Valle dei Calanchi.

LA VALLE DEI CALANCHI

L’intera zona della Valle dei Calanchi, che da Lubriano è possibile osservare con un’ampia visuale, è molto suggestiva e particolarmente interessante dal punto di vista paesaggistico, vegetazionale e faunistico. Essa rappresenta da tempo immemore un luogo ideale per lo sviluppo dell’agricoltura, con un microclima particolare dovuto al riparo dai venti freddi di tramontana e la disponibilità di acqua proveniente dalle numerose sorgenti. Si è formata così una fitta rete viaria di collegamento con i limitrofi nuclei abitativi.

IL GIARDINO DEI FRUTTI PERDUTI

Un itinerario ad anello di circa 3km si snoda dalla sede museale posta in prossimità del centro storico di Lubriano verso la valle sottostante, toccando numerosi punti espositivi tematici: due lavatoi storici restaurati, la sorgente del Rigo, il giardino dei frutti perduti con l’area ricreativa.

LO STAGNO DELLE PIANTE ACQUATICHE

Il vecchio mulino ad acqua, oggi punto espositivo delle piante aromatiche ed officinali con il fabbricato delle ex pompe idrauliche, oggi punto espositivo delle piante acquatiche e mangerecce.

L’ACCHIAPPAMUSEO: GUIDA DEL MUSEO PER BAMBINI

Questa guida accompagna i piccoli visitatori del Museo naturalistico di Lubriano seguendo l’avventuroso viaggio di Arturo e Camilla. Scopriranno così che il Museo è un luogo dove ci si può divertire conoscendo le creazioni dell’uomo e della natura, svelandone i segreti e le curiosità. Dentro il Museo troveranno tanti reperti che, protetti da questa nuova casa, parleranno della loro storia.

Museo naturalistico di Lubriano

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

All’interno della gestione del Museo naturalistico di Lubriano sono previste varie tipologie di attività:

  • didattiche, per studenti di ogni ordine e grado (VEDI PAGINA DETTAGLIATA)
  • di approfondimento, per docenti o esperti di settore
  • turistiche, visite di vario genere per tutte le età (VEDI PAGINA DETTAGLIATA)


ORARI DI APERTURA

  • DA GIUGNO A OTTOBRE
    dal lunedì al venerdì su prenotazione // sabato e domenica: 10:00 -13:00 / 15:30-18:30
  • DA NOVENBRE A FEBBRAIO
    aperture ordinare SOSPESE per pausa invernale
  • DA MARZO A MAGGIO
    dal lunedì al venerdì su prenotazione // sabato e domenica: 10:00 -13:00 / 15:30-18:30

SEDE

ex Casa di Padella
Piazza Col di Lana, 12 – 01020 – Lubriano (VT)


BIGLIETTI D’INGRESSO

Biglietto intero: € 3
Biglietto ridotto:* € 2
Biglietto gratuito**
Escursioni guidate al museo, al borgo e al percorso museale: € 75
Foresteria. Giardino dei Frutti Perduti: € 70

* scolaresche di ogni ordine e grado, ai gruppi superiori alle 15 persone, over 65 anni
**Il biglietto gratuito è riservato ai bambini sotto i 12 anni, per over 80 anni


PER ULTERIORI INFORMAZIONI

L’Ape Regina Soc. Coop. a r.l.
Via Piaggia Sant’Angelo
Acquapendente (VT)
Orario: 9:30-13:00
Tel: 0763 730246 – 730065
E-mail: coop.laperegina@gmail.com

Museo naturalistico di Lubriano
Sito: www.museolubriano.com
E-mail: info@museolubriano.com
Tel: 327.0289027 (operatori) 0761.1762002 (Museo, solo Sabato e Domenica)
Pagina Fb: Museo Lubriano
Pagina TripAdvisor: Museo Lubriano