Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche

Tuor guidato: I Pugnaloni in Cattedrale

Starts: May 20 @ 17:00

Ends: May 20 @ 19:00

Address: Acquapendente (VT)

Pugnalone vincente anno 2016

Tour guidato alla Cattedrale del Santo Sepolcro “colorata” dai Pugnaloni

Lunedì 21 maggio 2018

ore 17:00 – 18:00

#festa #pugnaloni #festesagre #tradizione #fiori #infiorate #sbandieratori #corteostorico #arte #acquapendente #centrostorico

[scarica il comunicato stampa .doc]

In occasione della festa dei Pugnaloni, lunedì 21 maggio la cooperativa L’Ape Regina organizza una visita guidata alla Cattedrale del Santo Sepolcro e ai freschissimi Pugnaloni che qui sono stati esposti durante la festa della domenica.

Un insolito tour guidato all’interno della Basilica, con la visita ai Pugnaloni che “colorano” e “profumano” la Cattedrale,  durante la quale verrà raccontata la storia del Pugnaloni e ci soffermeremo su tutte le opere d’arte esposte, raccontando il significato e le tecniche di realizzazione. Parleremo anche della tradizionale festa e della sua evoluzione storica. Ovviamente non mancherà una tappa alla Cripta romanica che si trova al disotto della Basilica.

Il tour guidato ha una durata di circa 1 ore ed un costo di €5/persona. Appuntamento dunque ad Acquapendente, lunedì 21 maggio alle ore 17:00, presso la Torre Julia de Jacopo, Centro Visite della Città.

Inoltre nell’intero fine settimana della Festa dei Pugnaloni, i Musei civici di Acquapendente rimangono aperti e propongono visite guidate e mostre tematiche [guarda il programma].

A fine tour sarà possibile gustare i prodotti tipici locali, cenando in uno dei tantissimi ristoranti della cittadina.

La visita alla Basilica e ai Pugnaloni, può essere richiesta per tutta la settimana prenotando entro il giorno precedente telefonando alla Coop. L’Ape Regina al numero 0763-730065, oppure al numero verde gratuito del Centro Visite del Comune di Acquapendente 800-411.834 (interno zero).

GALLERIA FOTOGRAFICA I PUGNALONI NELLA STORIA

CURIOSITA’ SULLA FESTA DEI PUGNALONI

La preparazione comincia più di un mese prima del grande giorno quando, con grande vitalità, nei laboratori dove gli artisti hanno preparato i loro nuovi bozzetti i giovani dei 15 gruppi cittadini iniziano la realizzazione delle opere. La mattina della festa dei pugnalonifesta, mentre tra i gruppi si intuisce una sana atmosfera di competizione, i Pugnaloni sono esposti in luoghi fissi per le vie della città e una giuria di esperti li esamina uno ad uno per valutarne originalità, pregio artistico e qualità di esecuzione. Nel pomeriggio le opere sono trasferite sulla piazza del Duomo mentre per le vie del centro sfilano il Corteo Storico e gli Sbandieratori. Segue la processione religiosa, con la statua della Madonna del Fiore seguita da tutti i Pugnaloni. A sera infine, al culmine dei festeggiamenti e dell’entusiasmo, sulla piazza Girolamo Fabrizio viene pubblicamente proclamato l’ordine di premiazione delle prime sei opere classificate. I Pugnaloni, però, hanno già trovato ricovero fra le navate del Duomo, dove potranno essere ammirati per molti mesi a venire. All’inizio della primavera dell’anno successivo ogni gruppo ritirerà il suo, distruggerà il vecchio lavoro e la tavola sarà pronta ad accogliere un nuovo mosaico di elementi vegetali, bellissimo ma, “naturalmente”, effimero.

Salva

Salva