Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche

Tour guidato tra Storia e Campanelle

Starts: April 03 @ 10:30

Ends: April 03 @ 17:30

Address: Museo della Città - Palazzo Vescovile - Via Roma - Acquapendente

fiera delle campanelle

Antica fiera delle Campanelle di Acquapendente

Tour guidato tra storia e campanelle

domenica 3 aprile 2016

ore 10:00 – 13:00

#fiera #tradizioni #campanelleartistiche #acquapendente #arte #tour #gerusalemmedeuropa

[scarica la locandina .jpg] [scarica il comunicato stampa .doc]
In occasione della tradizionale “Fiera delle Campanelle” in programma per domenica 3 aprile lungo le vie della cittadina di Acquapendente, L’Ape Regina organizza un tour guidato per le vie di Acquapendente e una visita libera alla fiera.

Domenica 3 aprile gli appassionati di escursionismo e storia dell’arte potranno fare una piacevolissima passeggiata nel borgo di Acquapendente e visitare in via del tutto straordinaria la Pinacoteca comunale e ammirare le campanelle artistiche esposte alla fiera.

Costo: 7 €/partecipante. Iscrizioni entro sabato 2 aprile.

L’iniziativa, organizzata da L’Ape Regina in collaborazione con il Museo della città, vuole essere un modo nuovo per visitare questo incantevole borgo di origine medievale, coniugando il piacere per una sana pratica fisica con l’amore per i monumenti che la storia e l’arte hanno consegnato a noi posteri. La guida che accompagnerà i partecipanti illustrerà lungo il percorso la storia del borgo e dei monumenti più rilevanti di Acquapendente, secondo un itinerario di difficoltà medio/bassa pensato appositamente per consentire al numero più elevato possibile di visitatori di aderire all’iniziativa.

Mentre percorreranno il tratto urbano dell’antica Via Francigena, i partecipanti avranno l’opportunità di ammirare la Basilica del Santo Sepolcro con la splendida cripta romanica che custodisce il sacello omonimo, le fontane monumentali e gli esempi più significativi dell’edilizia residenziale rinascimentale aquesiana, come il monumentale Palazzo Viscontini ed il Palazzo Vescovile, i complessi conventuali di Sant’Agostino e di San Francesco, dove è ospitata la Pinacoteca civica, che per l’occasione verrà aperta in via straordinaria mostrando al pubblico la quadreria del convento con pregevoli esemplari di arte figurativa datati dal XV al XIX secolo.

PACCHETTO TURISTICO – EVENTI NEL LAZIO – TOUR GUIDATO PER LA FIERA DELLE CAMPANELLE

3 ore facile adatto a tutti 5 km mappa

Il pacchetto prevede:

  • passeggiata con guida al centro storico e Basilica
  • ingresso e visita guidata alla Pinacoteca Comunale
  • ingresso e visita guidata al Museo della città (a prezzo agevolato)
  • pranzo convenzionato presso il Ristorante “Toscana dall’Aldina

Si attiverà per un costo di € 24/partecipante e € 22/partecipante (per i bambini dai 6 ai 10 anni) e per un minimo di 10 e un massimo di 30 iscritti. Al raggiungimento del 31 iscritto si attiverà il pacchetto pomeridiano con il programma invertito.

MENU’ DEL PRANZO

Pappardelle al Cinghiale
Bocconcini di Maiale a Buione
Patate al Forno
Tiramisù
Bevande incluse e caffè

Al momento dell’iscrizione verrà comunicato l’orario nel quale sarete prenotati. Verrà ovviamente data la priorità al programma con visita al borgo nella mattina e i partecipanti verranno suddivisi in base all’ordine di prenotazione.

Appuntamento ore 10:00, davanti alla Torre Julia de Jacopo. Il percorso si svilupperà ad anello per circa 5 km intorno e dentro le mura cittadine. L’escursione terminerà entro le ore 13:00. Si raccomanda l’uso di abbigliamento e scarpe comode.

Nel pacchetto è compreso anche il Museo della città, che è aperto dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:30 dove potrete trovare degli approfondimenti sull’arte sacra diocesana e i numerosi reperti ceramici, che illustrano la storia della ceramica aquesiana dal Medioevo ai nostri giorni.

Inoltre sarà possibile partecipare ad un laboratorio artistico di decorazione a freddo di campanelle in ceramica. Il laboratorio verrà realizzato la mattina dalle ore 10:30 alle ore 12:30 e si ripeterà per altri iscritti il pomeriggio dalle ore 15:30 alle ore 17:30. Costo 5€/partecipante.

Tutte le opere realizzate, potranno essere portate via dai “ceramisti” che le hanno realizzate.

 

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Per prenotare la visita telefonare alla Coop L’Ape Regina allo 0763-730065 oppure al Centro Visite del Comune di Acquapendente al numero verde gratuito 800-411.834 interno zero, entro sabato 2 aprile. Per ulteriori informazioni potete mandare un email a eventi@laperegina.it.

Altre curiosità sulla fira delle campanelle

fiera delle campanelle

Il concorso e la mostra si rifanno alla tradizione antica della Fiera delle Campanelle, celebrata ad Acquapendente ogni anno la prima domenica dopo Pasqua, e che risale al 1150: i pellegrini che tornavano dalla Terra Santa si fermavano in paese per vendere gli oggetti e le merci che avevano portato dall’Oriente; i campanelli venivano appesi al collo degli animali per attirare l’attenzione dei passanti, possibili acquirenti delle merci.
Oggi le campanelle decorate sono parte integrante e simbolo della Fiera, insieme a merci varie e mezzi agricoli.

LA BASILICA DEL SANTO SEPOLCRO DI ACQUAPENDENTE E LA SUA CRIPTA ROMANICA

#arte, #cultura e #religione nell’Alto #Lazio

Trekking urbano

Situata nel centro Italia, Acquapendente rappresenta il luogo ideale per il riposo e la meditazione. Sede di un’antichissima Cripta che contiene nelle forme il sacello di Gerusalemme, diviene meta ambita di pellegrini e appassionati.

La cripta del S. Sepolcro costituisce, per il gioco di colonne ed archi e per la sua antica origine ( metà del XII secolo), uno degli esempi più caratteristici ed importanti di cripte romaniche in Italia. Occupa lo spazio sottostante il transetto e l’abside della omonima cattedrale; le 24 colonne che la costituiscono suddividono la pianta in nove piccole navate, coperte da volte a crociera costolonate, che formano una caratteristica “T”. [continua a leggere]

COME ARRIVARE AD ACQUAPENDENTE:

Acquapendente si trova all’altezza del km 130 della SS Cassia, tra Viterbo e Siena. Si può raggiungere anche tramite l’A1, uscita Orvieto.