Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche

“L’incantato” Bosco del Sasseto e la Fata Smemorina

Starts: November 01 @ 10:00

Ends: November 01 @ 13:00

Address: Torre Alfina (VT)

Al Bosco animato del Sasseto con la fata “Smemorina”

Torre Alfina – Acquapendente – VT – Lazio

martedì 1 novembre 2016

ore 10.00 – 13.00

#sasseto #boscodelsasseto #passeggiate #lazio #castelli #favole #ilraccontodeiracconti #Acquapendente

Mentre cammineremo nel Bosco “incantato” potremmo incontrare “alberi animati”, rocce maestose, tronchi abitati da animali misteriosi, caverne abbandonate ed una fatina smemorata che ci racconteranno, non una storia, ma piuttosto, come si vive in un libro di fiabe, nei cui racconti ci perderemo, ne leggeremo qualcuno e magari qualche altro lo immagineremo soltanto guardando le figure.

… vi garantiamo che non saranno solo i bambini a rimanere incantati durante questa passeggiata del tutto speciale!!!


3 ore medio facile NO passeggini NO difficoltà motorie 3 km costo € 7

 

L’appuntamento è alle ore 10.00 al Piazzale Sant’Angelo di Torre Alfina (fraz. di Acquapendente –Viterbo – Lazio).

L’evento si attiverà per un minimo di 10 e un massimo di 30 iscritti. Al raggiungimento del 31 iscritto si attiverà il pacchetto pomeridiano con programma invertito. Al momento dell’iscrizione verrà comunicato l’orario nel quale sarete prenotati. Visita guidata al Bosco del Sasseto al costo di €7/partecipante.

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Per la passeggiata è necessario prenotarsi entro e non oltre il giorno prima dell’evento telefonando alla Coop. L’Ape Regina al numero 0763730065, oppure al numero verde gratuito del Centro Visite del Comune di Acquapendente 800-411.834 (interno zero), eventi@laperegina.it.

Per l’occasione consegniamo anche uno sconto per vitare il Museo del fiore (al costo aggiuntivo di 2€ da pagare direttamente al Museo) che è aperto dalle 10:00 alle 17:00, dove potrete avere delle utili informazioni sulla flora e fauna del Bosco del Sasseto, perfetto per adulti e bambini a patto di amare la natura e le tradizioni e di avere voglia di giocare e mettersi alla prova.

Bosco del Sasseto Torre AlfinaIl Bosco del Sasseto è stato utilizzato anche come location del film “Il racconto dei racconti” di M. Garrone, uscito quest’anno nelle sale italiane.

Torre Alfina, un minuscolo borgo, annoverato tra “I borghi più belli d’Italia” ed ospite accogliente e di successo, di una delle giornate di primavera organizzate dal FAI, ha molto, anzi moltissimo da offrire ai suoi visitatori. Primo fra tutti, il Bosco del Sasseto, Monumento Naturale dell’Alta Tuscia Viterbese e luogo dall’inestimabile valore naturalistico, storico e soprattutto emozionale. E poi ancora il Castello, recentemente aperto al pubblico.

Il National Geographic lo ha definito “Il bosco di Biancaneve“, oggi noi lo definiamo “Incantato” Se volete scoprire tutti i segreti che in esso si nascondono, non perdete l’appuntamento di martedì 1 novembre. Passeggeremo tra le “radici contorte che cercano le profondità della terra attraverso i grandi massi vulcanici, i verdi muschi, le felci di varie specie che ricoprono le rocce e sbucano in ogni angolo, si arrampicano su tronchi e sui rami ornandoli di fronde lucide e verdissime” (Maurizio Biancarelli).

Le bellezze e le storie che aleggiano sul Bosco del Sasseto e la cittadina di Torre Alfina, sono state magistralmente raccontate anche in un servizio a cura di Lodovico Prola e Luigi Di Stano, andate in onda nel programma televisivo “Geodi Rai 3, trasmesso il 23 dicembre 2015. Alcune immagini del bosco e del Castello di Torre Alfina, sono state raccolte nella nostra “Foto Gallery del Bosco del Sasseto

COME ARRIVARE A TORRE ALFINA:

Si può raggiungere anche tramite l’A1, uscita Orvieto, seguire le indicazioni per Castel Giorgio – Torre Alfina. Arrivati al Borgo di Torre Alfina seguire le indicazioni per Museo del fiore che si trova a soli 2 Km di strada dal borgo.

Se volete leggere altre informazioni sul Bosco del Sasseto, sul sito vi è una pagina dedicata (www.laperegina.it/turismo/bosco-monumentale-del-sasseto), oppure leggere l’approfondimento del National Geographic (www.nationalgeographic.it).