Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche

Saturnia:
quattro passi tra natura, terme e arte

Starts: October 20 @ 9:00

Ends: October 20 @ 18:00

Address: Saturnia (Manciano - GR)

Saturnia:

quattro passi tra natura, terme e arte

domenica 20 ottobre 2019

ore 9.00 – 18.00

[scarica la locandina generale con tutti gli appuntamenti]

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

  • Ore 9.00: appuntamento presso
  • Ore 9.00: escursione ad anello nelle campagne di Saturnia
  • Ore 12.00: pranzo al sacco a carico dei partecipanti nell’antico borgo di Poggio Murella
  • Ore 13.30: ripresa dell’escursione verso Saturnia, con passaggio alle Cascate del Mulino
  • Ore 16.00: visita al Centro Storico di Saturnia, al Museo Archeologico e alla Pinacoteca del Polo culturale Pietro Aldi. Conclusione prevista per le ore 18.00.

N° PARTECIPANTI: min. 15 max. 30. Tour leader al seguito del gruppo per tutta la durata del programma

COSTI:

  • €22
  • €15 (sconto per ragazzi dai 7 ai 14 anni)
  • €20 (sconto soci TEMA-VITA)
  • sconsigliato per bambini tra 2-6 anni

DETTAGLI PER LA PASSEGGIATA

5,5 ore medio difficile NO passeggini NO difficoltà motorie ??? km

Si richiede a tutti i partecipanti scarpe comode con suola antiscivolo, meglio scarpe da trekking, protezione per la pioggia e bastoncini da camminata per chi è solito utilizzarli.

Questa giornata fa parte di un programma di più appuntamenti ed è organizzata in collaborazione con TEMA VITA in associazione con altre realtà turistiche del territorio con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere i territori che sono nati sulla grande via di comunicazione nota con il nome di Via Francigena. Le giornate proposte coniugano natura, arte, cultura, gastronomia e trekking.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Guide dedicate per le visite alle strutture e ai siti previsti e, quando espressamente indicato, presenza di guida/tour leader al seguito per tutta la giornata
  • Ingressi alle strutture e ai siti previsti dal programma
  • Assicurazione RTC

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Trasporti per raggiungere il luogo dell’appuntamento e trasporti interni previsti dal programma
  • Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
  • Pasti se non espressamente indicati nel programma

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

L’APE REGINA soc. coop. arl e Agenzia di Viaggi e TO
Via Torre Julia de Jacopo snc 01021 – Acquapendente (VT)
0763 730246 – 0763 730065
Mail: coop.laperegina@gmail.com; eventi@laperegina.it

LE LOCATION CHE VISITEREMO

Cascate del Mulino a Saturnia

Le bellissime Cascatelle di Saturnia, un luogo magico tutto da scoprire, unico per le proprietà delle acque termali, per le piscine calcaree originate dalla cascata e per la natura circostante. Si tratta di un luogo che si è creato naturalmente, grazie all’azione di una cascata di acque solfuree termali e generata dal torrente termale del Gorello.

Le cascate del gorello sono originate dalle acque solfuree delle Terme di Saturnia®, dove l’acqua sgorga da una sorgente naturale ad una temperatura di 37,5°C e grazie alla presenza di un particolare elemento, ovvero il Plancton Termale, si caratterizza per gli effetti benefici che ha sulla pelle, e sugli apparati digestivo, circolatorio, motorio e del ricambio.
La sorgente termale di Saturnia origina un torrente termale, chiamato gorello, che alimenta le cascate.

Museo archeologico di Saturnia

Recentemente riallestito, accoglie nei locali di un complesso scolastico in disuso la collezione archeologica della famiglia Ciacci, formata fra la fine dell’Ottocento e gli anni ’30 del Novecento. Molti reperti dovrebbero essere riferibili all’attività di ricerca e scavo svolta da Riccardo Mancinelli negli anni tra il 1895 e il 1903 che esplorò in maniera sistematica, pur senza darne un’adeguata documentazione, i principali centri etruschi delle valli del Fiora e dell’Albegna, scoprendo la necropoli di Poggio Buco, e sepolcreti a Pitigliano e a Sovana. Ma è all’esplorazione di Saturnia che il Mancinelli dedicò più interesse, grazie alla collaborazione prestata dalla famiglia Ciacci che gli permise di investigare le necropoli etrusche nei pressi della città. Le acquisizioni più recenti furono invece, probabilmente, il corredo funerario scavato da R. Bianchi Bandinelli in località Pianetti di Montemerano nel 1927 e le terrecotte di Poggio Sugherello, rinvenute nel 1932. I materiali di Sovana e Poggio Buco è probabile che siano invece da riferire a regalie offerte ai Ciacci da contadini e proprietari di queste zone, come nel caso dei reperti preistorici di Botro del Pelagone o dell’oinochoe etrusco-corinzia

Polo culturale Pietro Aldi di Saturnia

Nel cuore di Saturnia, Banca Tema apre al pubblico il nuovo Polo Culturale Pietro Aldi. La storica sede della banca presenta la collezione di opere del pittore mancianese Pietro Aldi, acquistate e restaurate nel tempo per restituirle al godimento pubblico.
Il percorso espositivo pone in evidenza i temi principali dell’opera dell’artista maremmano, che nella seconda metà dell’Ottocento si formò alla scuola senese di Luigi Mussini.
Nella sua breve vita (1852-1888) Aldi ebbe fama per la pittura di storia, dal Medioevo al Risorgimento, periodo quest’ultimo a lui pressoché contemporaneo; ma la sua vena eclettica si manifesta anche nei numerosi ritratti, connotati da una particolare attenzione alla realtà, che restituiscono l’umanità della Maremma ottocentesca.