Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche

Il Bosco del Sasseto e il Museo del fiore
Francigena Marathon

Starts: June 04 @ 11:00

Ends: June 04 @ 16:00

Address: Piazzale Sant'Angelo - Torre Alfina - Acquapendente - VT

Il Bosco del Sasseto, foresta dall’elevatissimo grado di biodiversità, accoglie da secoli le vetuste radici di alberi secolari dai rami contorti e dalle evocative forme dei tronchi. Non solo questo però è il Bosco del Sasseto. Esso è anche un documento storico indissolubilmente legato alle vicende del Castello di Torre Alfina.

Passeggiando tra i suoi alberi centenari e le sue pietre bianche, ci si imbatte in opere come ghiacciaie per la conservazione dei cibi e addirittura in un Mausoleo dalle forme gotiche che custodisce le spoglie di uno degli antichi proprietari del Castello. E infine l’esprit du lieu del Bosco del Sasseto… un’antica foresta con un carisma emozionale che si diverte a superare le aspettative dei suoi visitatori…

Il bosco del Sasseto e il Museo del fiore

Torre Alfina – Acquapendente – VT – Lazio

visita guidata all’interno del programma

Francigena Marathon 2016

Visite ordinarie previste la 1°, 3° e 5° domenica del mese

sabato 4 giugno 2016

ore 11:00/16:00


#tuscia #sasseto #boscodelsasseto #passeggiate #lazio #castelli #dimorestoriche #ilraccontodeiracconti #FAMuitalia2015 #unmuseoperibambini #Museumschool @svegliamuseo @famigliealmuseo @kid_pass @kidsarttourism ‏@RaiTv

[scarica il comunicato stampa .doc] [scarica il menù del pranzo .doc]

In occasione del Giubileo straordinario della Misericordia (2015-2016), dell’850° anniversario del ricordo della Madonna del Fiore di Acquapendente e della IV edizione della Francigena Marathon, il Comune di Acquapendente e la coop. L’Ape Regina organizzano una visita guidata straordinaria al Bosco del Sasseto e il Museo del fiore.

Il National Geographic lo ha definito “Il bosco di Biancaneve“. Se volete scoprire tutti i segreti che in esso si nascondono, non perdete l’appuntamento di sabato 4 giugno 2016. Passeggeremo tra le “radici contorte che cercano le profondità della terra attraverso i grandi massi vulcanici, i verdi muschi, le felci di varie specie che ricoprono le rocce e sbucano in ogni angolo, si arrampicano su tronchi e sui rami ornandoli di fronde lucide e verdissime” (Maurizio Biancarelli).

Bosco del Sasseto e Castello di Torre AlfinaIl Bosco del Sasseto è stato utilizzato anche come location del film “Il racconto dei racconti” di M. Garrone, uscito nel 2015 nelle sale italiane.

Torre Alfina, un minuscolo borgo, annoverato tra “I borghi più belli d’Italia” ed ospite accogliente e di successo, di una delle giornate di primavera organizzate dal FAI, ha molto, anzi moltissimo da offrire ai suoi visitatori. Primo fra tutti, il Bosco del Sasseto, Monumento Naturale dell’Alta Tuscia Viterbese e luogo dall’inestimabile valore naturalistico, storico e soprattutto emozionale. E poi ancora il Castello, recentemente aperto al pubblico.

Le bellezze e le storie che aleggiano sul Bosco del Sasseto e la cittadina di Torre Alfina, sono state magistralmente raccontate anche in un servizio a cura di Lodovico Prola e Luigi Di Stano, andate in onda nel programma televisivo “Geodi Rai 3 trasmesso il 23 dicembre 2015.

Alcune immagini del bosco e del Castello di Torre Alfina, sono state raccolte nella nostra “Foto Gallery del Bosco del Sasseto

Visita al Bosco del Sasseto costo €7/partecipante.

NOTE TECNICHE PACCHETTO TURISTICO

Il pacchetto prevede:

  • passeggiata con guida al bosco del Sasseto
  • pranzo convenzionato presso la Trattoria da Ciccio a La Capannaccia
  • ingresso e visita guidata al Museo del fiore

Menù del panzo:

  • fettuccine alla crema di peperoni
  • farcitella di maiale con crema di carciofi e speck e provola.
  • contorno insalata
  • dolcetto caffè e bevande incluse
  • Per Bimbi: pasta al pomodoro, petto di pollo e patate al forno

Si attiverà per un costo di € 27/partecipante e € 22/partecipante (per i bambini dai 6 ai 12 anni) e per un minimo di 10 e un massimo di 30 iscritti.

L’appuntamento è per tutti gli iscritti alle ore 10.30 al Piazzale Sant Angelo di Torre Alfina (fraz. di Acquapendente –Viterbo – Lazio).

Nel pacchetto è compreso anche il Museo del fiore, che è aperto dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19:00, dove potrete avere delle utili informazioni sulla flora e fauna del Bosco del Sasseto perfetto per adulti e bambini a patto di amare la natura e le tradizioni e di avere voglia di giocare e mettersi alla prova.

La prossima visita al Bosco del Sasseto sarà il 19 giugno.

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Per la passeggiata è necessario prenotarsi entro e non oltre venerdì 3 giugno telefonando alla Coop. L’Ape Regina al numero 0763730065, oppure al numero verde gratuito del Centro Visite del Comune di Acquapendente 800-411.834 (interno zero), eventi@laperegina.it

COME ARRIVARE A TORRE ALFINA:

Si può raggiungere anche tramite l’A1, uscita Orvieto, seguire le indicazioni per Castel Giorgio – Torre Alfina. Arrivati al Borgo di Torre Alfina seguire le indicazioni per Museo del fiore che si trova a soli 2 Km di strada dal borgo.

Se volete leggere altre informazioni sul Bosco del Sasseto, sul sito vi è una pagina dedicata (www.laperegina.it/turismo/bosco-monumentale-del-sasseto), oppure leggere l’approfondimento del National Geographic (www.nationalgeographic.it).

IL SENTIERO DEL BOSCO DEL SASSETO

2 ore medio facile NO passeggini NO difficoltà motorie 3 km

IL MUSEO DEL FIORE

Il Museo del Fiore è un museo naturalistico nei boschi della Riserva Naturale Monte Rufeno. Ogni suo spazio, interno o esterno, è dedicato alle tante chiavi di lettura con cui affrontare il tema dei fiori, e delle mille relazioni che queste colorate entità intrecciano con il resto del mondo, di cui anche noi facciamo parte.

Bosco del Sasseto e Castello di Torre Alfina

Un luogo, insomma, dove scoprire finalmente “tutto quello che avreste voluto sapere sui fiori ma non avete mai osato chiedere”.

 

Il Museo del fiore è aperto: venerdi, sabato e domenica festivi e prefestivi dalle 10:00-13:00 / 15:00-19:00 [continua a leggere].

IL CASTELLO DI TORRE ALFINA

La storia del borgo di Torre Alfina è un tutt’uno con quella del castello che nasce nell’alto medioevo attorno ad una torre di avvistamento già esistente.

Bosco del Sasseto e Castello di Torre AlfinaIl castello di Torre Alfina, possente e imperioso, forte delle sue maestose torri merlate rivestite pietra scura, è indiscutibilmente una delle più belle e affascinanti dimore storiche presenti sul territorio umbro-tosco-laziale.

E’ un luogo dove storia millenaria e antiche tradizioni tramandate nel tempo, si fondono in un unico connubio oltrepassano le mura del maniero fino a raggiungere e coinvolgere le strette viuzze e le case del borgo che si attorcigliano intorno ad esso.

Il palazzo, costruito a ridosso della torre, è stato dimora dei signori di turno. Prima i Risentii (secolo XIII), poi i Monaldeschi di Orvieto, del ramo Cervara, che hanno dominato questo luogo dalla fine del 1200 fino alla seconda metà del 1600. [continua a leggere]

Sulla pagina Facebook della Coop. L’ape Regina, sono presenti delle bellissime foto, fatte da alcuni visitatori che hanno partecipato alle precedenti passeggiate … meravigliose immaggini che rendono a pieno la bellezza di questo luogo. link: https://www.facebook.com.

LIBRO IL SASSETO IL BOSCO ANIMATO

Bosco del Sasseto e Castello di Torre Alfina

Sul sito www.etul.it è in vendita anche una bellissima pubblicazione dedicato alle meraviglie del Bosco del Sasseto, un percorso culturale nella natura: Sasseto – Il Bosco Animato – Ceccarelli Ed. Il volume può essere acquistato on line o direttamente il giorno della passeggiata, oppure recandosi al centro Visite del Comune di Acquapendente presso Torre Julia de Jacopo.

Il Monumentale Bosco del Sasseto si trova nell’Alto Lazio, incastonato tra le rocce più antiche della Tuscia.

Per realizzare altre passeggiate ed escursioni nel territorio dell’alto Lazio, potete visitare la pagina dedicata.

Per sapere quali sono gli eventi che realizziamo durante l’anno ad Acquapendente e nel territorio della Tuscia (Alto Lazio), visitare la pagina dedicata.

Per chiunque voglia avere informazioni su servizi turistici (ristorazione e pernotti), può consultare il sito www.etul.it, dove vengono proposti pacchetti turistici personalizzati o singoli servizi.