Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Castelli lungo la Via Francigena e il Bosco delle fate
Il Castello di Proceno e il Bosco del Sasseto

Starts: July 07 @ 11:00

Ends: July 07 @ 19:00

Castelli lungo la Via Francigena

e il Bosco delle fate

il Castello di Proceno e il Bosco del Sasseto

domenica 7 luglio 2019 ore 11.00 – 19.00

Cripta Santo Sepolcro di Gerusalemme in Acquapendente

[scarica la locandina generale con tutti gli appuntamenti]

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

  • Ore 11.00: Visita al Castello di Proceno, con pranzo a buffet nelle cantine della dimora
  • Ore 15.00: Trekking urbano sulla Via Francigena nel centro storico di Acquapendente: Chiesa e chiostro di San Francesco, Palazzo Vescovile. Cattedrale del Santo Sepolcro e Cripta dell’XI secolo
  • Ore 17.00-19.00: Escursione nel Bosco Monumentale del Sasseto con animazione per i bambini

N° PARTECIPANTI: min. 15 max. 30. Tour leader al seguito del gruppo per tutta la durata del programma

COSTI:

  • €50
  • €40 (sconto per ragazzi dai 7 ai 14 anni)
  • €10 (sconto per bambini dai 2 ai 6 anni)
  • €48 (sconto soci TEMA-VITA)

LE LOCATION CHE VISITEREMO

Castello di Proceno – Castello Bisoni Cecchini

Interni del Castello di Proceno

Molte generazioni si sono succedute rispettando sempre con passione sia le sue radici che la sua straordinaria storia. Oggi questa conoscenza e passione, tramandata in famiglia, costituisce un patrimonio di ricordi, atmosfere, luoghi, persone davvero unico ed irripetibile. In questo luogo dove circa mille anni fa sorse, sulla Via Francigena, una casa torre fortificata che accolse personaggi famosi sia della Chiesa che dell’Impero, gli attuali proprietari si siamo impegnati a restaurare gli ambienti che stavano conoscendo la fase dell’abbandono col fine di curarli e mantenerli perché fossero fruibili anche dalle generazioni future. Dall’Associazione Culturale che promuove Eventi Musicali ed il Premio di Etruscologia e Storia Medievale, agli allegri corsi di cucina con degustazione guidata dei vini abbinati ai piatti preparati, tutto è mirato a far si che gli ospiti rallentino il passo della vita frenetica di ogni giorno e trovino il tempo di contemplare un paesaggio che si caratterizza per un rapporto inscindibile, tessuto nei secoli, fra bellezza, storia e cultura.

La chiesa di San Francesco di Acquapendente

pinacoteca di Acquapendente Chiesa San Francesco

Originariamente intitolata a Santa Maria, venne consacrata nel 1149 ed officiata dalla metà del XIII secolo dai Frati Minori Conventuali che risiedevano nel vicino convento. L’esterno vanta ancora le originarie forme gotiche, mentre l’interno mononave rivela le modifiche successive in stile barocco.

La Chiesa di San Francesco è uno dei più antichi edifici di culto cattolico di Acquapendente, nel territorio ecclesiastico della diocesi di Viterbo, la cui costruzione risale alla prima metà del XII secolo, essendo stata ufficialmente consacrata nell’anno 1149 dal vescovo di Orvieto, allora responsabile anche di questa parte di territorio laziale, Aldobrandino.

Originariamente costruita secondo un elegante stile gotico, fu sottoposta nel Seicento a lavori di ristrutturazione che le conferirono, almeno nella parte interna, un assetto prevalentemente barocco pur mantenendo, in corrispondenza della facciata e del prospiciente campanile, recentemente restaurato, una formulazione più gotica, e dunque simile all’originale.

La facciata, appunto, è in stile gotico molto semplice, protesa verso l’alto e contraddistinta da un portale d’accesso a sesto acuto e un piccolo oculo con rosone scolpito; l’interno, per contro, è arricchito da numerose opere artistiche, tra le quali quattordici statue lignee, opera di Giovanni Bulgarini da Piancastagnaio (1751), due affreschi nella zona del coro, un Crocifisso ligneo del Duecento, forse di Lorenzo Maitani, e infine una statua della Vergine Assunta di epoca tardo barocca, realizzata da Carlos Duamez, artista fiammingo.

Il Bosco del Sasseto – il Bosco delle fate di Torre Alfina

Il Bosco monumentale del Sasseto ai piedi del Castello di Torre Alfina offre ai suoi visitatori un’atmosfera unica e quasi incantata, con i suoi sentieri estesi tra massi e rocce di tutte le dimensioni ed i suoi maestosi alberi secolari. Questa simbiosi tra natura e geologia fa del Sasseto un luogo magico, un bosco da rispettare e conservare per le future generazioni.

Un anonimo viottolo nascosto costeggia un pollaio per condurre nel Monumentale Bosco del Sasseto, un gioiello di diversità forestale unico in tutta la regione Lazio. Se mai si volessero portare dei bambini a visitare un “bosco delle fiabe”, è qui che si dovrebbe venire!! Grandi tronchi a volte cavi, rami contorti, massi coperti di muschi e felci, i canti degli uccelli e i timidi fiori nel sottobosco rendono l’atmosfera di questo luogo un mondo incantato e meraviglioso …

Passeggiando tra i suoi alberi centenari e le sue pietre bianche, ci si imbatte in opere come ghiacciaie per la conservazione dei cibi e addirittura un Mausoleo, dalle forme gotiche, che custodisce le spoglie di uno degli storici proprietari del Castello. E infine l’esprit du lieu del Bosco del Sasseto… un’antica foresta con un carisma emozionale che si diverte a superare le aspettative dei suoi visitatori…

Il Bosco del Sasseto, foresta dall’elevatissimo grado di biodiversità, accoglie da secoli le vetuste radici di alberi secolari dai rami contorti e dalle evocative forme dei tronchi. Non solo questo però è il Bosco del Sasseto.

Si richiede a tutti i partecipanti scarpe comode con suola antiscivolo, meglio scarpe da trekking, protezione per la pioggia e bastoncini da camminata per chi è solito utilizzarli.

Questa giornata fa parte di un programma di più appuntamenti ed è organizzata in collaborazione con TEMA VITA in associazione con altre realtà turistiche del territorio con l’obiettivo di valorizzare e far conoscere i territori che sono nati sulla grande via di comunicazione nota con il nome di Via Francigena. Le giornate proposte coniugano natura, arte, cultura, gastronomia e trekking.

IL CALENDARIO DEGLI ALTRI APPUNTAMENTI

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Guide dedicate per le visite alle strutture e ai siti previsti e, quando espressamente indicato, presenza di guida/tour leader al seguito per tutta la giornata
  • Ingressi alle strutture e ai siti previsti dal programma
  • Assicurazione RTC

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • Trasporti per raggiungere il luogo dell’appuntamento e trasporti interni previsti dal programma
  • Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”
  • Pasti se non espressamente indicati nel programma

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

L’APE REGINA soc. coop. arl e Agenzia di Viaggi e TO
Via Torre Julia de Jacopo snc 01021 – Acquapendente (VT)
0763 730246 – 0763 730065
Mail: coop.laperegina@gmail.com; eventi@laperegina.it