Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche

Mostre al Museo della città
Mario Salvo

Starts: July 23 @ 10:00

Ends: August 28 @ 19:00

Address: Museo della città, Via Roma 85, Acquapendete

Esposizione d’arte didattica “Stratigrafie a spatola”

di Mario Salvo

da sabato 23 luglio a domenica 28 agosto 2016

Inaugurazione sabato 30 luglio 2016 ore 18.30

Museo della città  – Palazzo Vescovile – Via Roma 85 Acquapendente

Espone dal 23 luglio c.a. un’interessantissima mostra di opere d’arte realizzate da un esperto internazionale di spatola stratigrafica M° d’Arte Mario Salvo, già conosciuto dai concittadini Aquesiani per altre esposizioni precedenti (ultima nel 2008 nel chiostro di S. Agostino intitolata “Rapsodie Cromatiche”). Trattasi di una tecnica estremamente difficoltosa e pertanto poco praticata dalle masse in quanto si riesce ad ottenere la plasmatura stratigrafica attraverso delicatissime velature, impercettibili ed altamente emozionali, e dopo aver elaborato ed allenato per decenni una mano trasformandola in un sensore delicatissimo che al variare della pressione sugli impasti cromatici (dapprima sette otto impasti e successivamente, direttamente nella tela usandola come una tavolozza), riesce a realizzare unitamente al proprio tecnicismo opere uniche ed irripetibili. [continua a leggere]

Sono previste inoltre delle dimostrazioni a scopo didattico dell’uso della spatola presso il giardino del museo della città di Acquapendente. La partecipazione ai laboratori è gratuita e si svolgeranno nelle seguenti giornate:

  • sabato 13 agosto alle 22.00 alla 24.00
  • sabato 20 agosto dalle 18.00 alle 20.00

Mostra di stampe artistiche delle opere di

Mara Franci

mostra tematica e presentazione del volume

Emersione dal profondo: un viaggio alla ricerca dell’Essere

venerdì 15 e sabato 16 Luglio 2016

Museo della città  – Palazzo Vescovile – Via Roma 85 Acquapendente

Un percorso artistico più che personale, unico, fatto di disegni, dipinti, sculture, testi semipoetici, poesie e narrativa: colori e parole per raccontare agli altri ciò che l’autirce ha trovato e come lo ha trovato. Una strada di liberazione dell’Essere, quell’Essere che è in ognuno di noi e che si manifesta sì nella forma particolare dell’individualità ma che nella sostanza è oggettivo e universale.

La mostra sarà inaugurata venerdì 15 alle ore 17.30 e resterà in esposizione fino alle ore 13.00 di domenica 17 luglio.

Mara Franci, nasce (1954) vive e lavora a San Giovanni delle Contee (GR). Dopo il Liceo Scientifico intraprende gli studi in Medicina con l’ottica di una futura specializzazione in psichiatria. Il suo bisogno di un contatto più stretto e profondo con la natura le fa abbandonare gli studi e si trasferisce nella campagna di origine, nell’alta maremma, dedicandosi all’attività agricola. Segue un percorso di studi di Agricoltura Biodinamica e Antroposofia presso la scuola-azienda pilota “la Zelata” di Bereguardo (PV) e ottiene il marchio Demeter. Questa esperienza la apre al passo successivo: nell’83 incontra a Milano, Baba Bedi XVI, un indiano dell’India che pratica una sua pranoterapia psicosomatica, la Tecnica Vibrazionale. Con lui inizia a seguire i suoi corsi per l’apprendimento di questa Tecnica e, per risolvere un problema di salute, ad esprimere la propria creatività secondo le modalità di questo insegnamento. Constata che questo è il metodo espressivo che cercava da tempo e istintivamente intraprende, attraverso l’espressione artistica, un vero e proprio lavoro di ricerca interiore.

 Il gruppo “Prima Equipe Torre San Marco” in mostra:

1966-2016 – 50 anni di Pugnaloni

mostra tematica

dal 1 Maggio al 26 Giugno 2016

Museo della città di Acquapendente

Per iniziativa del gruppo Prima Equipe Torre San Marco, domenica 1 maggio alle ore 17:00,  sarà inaugurata al Palazzo Vescovile (Via Roma, 85) sede del Museo della città, la mostra “1966 – 2016: 50 anni di Pugnaloni”.

Nato nel 1966, il gruppo Prima Equipe Torre San Marco è il secondo per anzianità dei quindici gruppi che realizzano i Pugnaloni ad Acquapendente preceduto solo da Porta Ripa di tre anni più anziano. L’ultimo successo conseguito nel concorso Pugnaloni è stato tre anni fa, nel 2013. Lo scorso anno la Prima Equipe Torre San Marco si piazzò al secondo posto realizzando il bozzetto ideato da Dorella Colonnelli.

La mostra sarà visitabile fino a domenica 26 Giugno in orario di apertura del Museo della città: ogni venerdì, sabato e domenica, festivi e prefestivi dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00. L’ingresso è gratuito.

Antica fiera delle campanelle di Acquapendente

mostra tematica

dal 3 al 24 Aprile 2016

Museo della città di Acquapendente

In occasione della tradizionale “Fiera delle Campanelle” in programma domenica 3 aprile lungo le vie della cittadina di Acquapendente, il Museo della Città organizza come ogni anno una mostra tematica dedicata alle campanelle artistiche.

La mostra sarà visitabile fino a domenica 24 Aprile in orario di apertura del Museo della città: ogni venerdì, sabato e domenica, festivi e prefestivi dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 19:00. L’ingresso è gratuito.

CURIOSITA’ SULLA FIERA DELLE CAMPANELLE DI ACQUAPENDENTE

Ia mostra si rifà proprio alla tradizione antica della Fiera delle Campanelle, celebrata ad Acquapendente ogni anno la prima domenica dopo Pasqua, e che risale al 1150: i pellegrini che tornavano dalla Terra Santa si fermavano in paese per vendere gli oggetti e le merci che avevano portato dall’Oriente; i campanelli venivano appesi al collo degli animali per attirare l’attenzione dei passanti, possibili acquirenti delle merci.
Oggi le campanelle decorate sono parte integrante e simbolo della Fiera, insieme a merci varie e mezzi agricoli.

 

MOSTRA CONCORSO “I MICRO PRESEPI” DEL MUSEO DELLA CITTA’

Acquapendente – Museo della città

da sabato 19 dicembre 2015 a domenica 10 gennaio 2016

[vai all'approfondimento sul sito del Comune di Acquapendente]

In occasione delle festività natalizie, il Museo della Città di Acquapendente organizza la X edizione del concorso “La tradizione del presepe ad Acquapendente”, con l’assegnazione di premi per le migliori opere.

Il concorso prevede la realizzazione di micropresepi utilizzando materiali di diverso tipo: vegetali, legno, ferro, plastica, carta, ecc…, ed è riservato ai bambini (asilo nido, scuola dell’infanzia e primaria).

La partecipazione al concorso è gratuita, basta consegnare le opere realizzate entro venerdì 18 dicembre 2015 presso la reception del Museo della citta – Palazzo Vescovile, Via Roma n° 85.

I micropresepi saranno valutati per l’originalità della forma, degli ornamenti e delle decorazioni. I primi due classificati si aggiudicheranno come premio una coppa, e ad ogni bambino partecipante verrà consegnato un riconoscimento.

È prevista, inoltre, l’esposizione dei presepi di tutti coloro (adulti, amanti del bricolage, del découpage, ecc… ) che vorranno far pervenire le loro opere per la mostra temporanea che, come ogni anno, sarà allestita presso il Museo della Città e sarà inaugurata sabato 19 dicembre 2015 alle ore 16.30. I micropresepi potranno essere ritirati dopo domenica 7 febbraio 2016, una volta terminata la mostra temporanea di cui faranno parte.

Per informazioni Uff. Cultura e Direzione Museo tel. 0763-7309205.