Enogastronomia, boschi incantati e Cattedrali

Comunicato stampa                                             03/06/2015

 “Enogastronomia, boschi incantati e Cattedrali”

Domenica 7 e 14 giugno 2015

Acquapendente

[scarica il comunicato stampa .doc]

Le prossime due domeniche del mese di giugno (domenica 7 e 14) saranno all’insegna della cultura e delle visite “da non perdere” nel territorio aquesiano. Dopo il successo della Francigena Marathon che ha visto la partecipazione di circa 1000 persone, ecco gli altri appuntamenti del fine settimana.

Domenica 7 giugno terzo appuntamento teorico-pratico denominato: L’insalata della nonna: erbe spontanee mangerecce su l’identificazione, la raccolta e i consigli sull’uso di piante commestibili dell’alto Lazio. Appuntamento alle ore 10:00 al Museo del fiore di Torre Alfina, e partenza per la passeggiata alla ricerca delle erbe mangerecce. A seguire pranzo “a tema” presso la Trattoria “da Ciccio a La Capannaccia”. Costo solo passeggiata €7/partecipante, costo passeggiata e pranzo €25/partecipante. Il programma si ripeterà anche il pomeriggio delle ore 15:30.

Sempre nella giornata di domenica 7 giugno è in programma un Tour sacro: tra storia e religionecon visita alla Basilica del Santo Sepolcro e alla Pinacoteca al Chiostro di San Francesco. L’appuntamento è alle ore 10:00, davanti alla Torre Julia de Jacopo. Il percorso si svilupperà ad anello per circa 5 km intorno e dentro le mura cittadine. L’escursione terminerà entro le ore 13:00. Costo: 7 €/partecipante.

Si passa poi a domenica 14 giugno con una Passeggiata al Bosco del Sasseto e visita al Castello di Torre Alfina”. L’appuntamento è alle ore 10.00 al Piazzale Sant’Angelo di Torre Alfina per la passeggiata. Seguirà un pranzo presso la Trattoria “da Ciccio a La Capannaccia” e poi visita al Castello di Torre Alfina. Durante la giornata sarà possibile visitare anche il Museo del fiore perfetto per adulti e bambini a patto di amare la natura e le tradizioni ed avere voglia di giocare e sperimentare. Costo solo passeggiata €7/partecipante, costo passeggiata e pranzo €25/partecipante. Il programma si ripeterà anche il pomeriggio delle ore 16:00.

Gli appuntamenti sono a prenotazione obbligatoria (da effettuarsi entro e non oltre il sabato precedente all’evento), si raccomanda l’uso di abbigliamento e scarpe comode.

Per gli eventi è POSSIBILE RICHIEDERE la creazione di un pacchetto turistico. Collegandovi alla pagina www.etul.it/tour, potrete scegliere tra una vasta gamma di strutture agrituristiche per soggiornare ad Acquapendente e partecipare agli incontri.
COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI  INFORMAZIONI

Per partecipare, è necessario prenotarsi entro e non oltre il venerdì precedente all’evento ore 18:00. Cooperativa L’Ape Regina tel: 0763-730065 oppure Centro Visite Comune Acquapendente – Numero Verde gratuito: 800-411.834 interno zero (mart.-sab. 9:00-13:00/16:00-19:00; dom. 9:30-12:30), web: www.laperegina.it. Per Info: redazione.laperegina@gmail.com

Una pianta per ogni malanno

erbe aromatiche sul balcone

Comunicato stampa                                                 14 aprile 2015

Museo del fiore

Evento sabato 18 e domenica 19 aprile

 “Una pianta per ogni malanno”

i benefici dell’utilizzo delle nostre erbe (aromatiche) spontanee

[scarica il comunicato stampa .doc] [scarica la locandina .jpg]

 erbe curative

Dopo i primi incontri sulle erbe mangerecce, che hanno visto la partecipazione di un’ottantina di persone che si sono dilettate nella ricerca e raccolta delle erbe spontanee mangerecce partecipando anche ad un pranzo a base di erbe, il Museo del fiore organizza altri due appuntamenti sulle erbe questa volta curative. Nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 aprile, tutti i visitatori del Museo scopriranno quali sono le erbe aromatiche ed officinali utilizzate nelle ricette della tradizione dell’alto viterbese, i riti magico – religiosi legati all’utilizzo delle erbe e il ricettario di alcuni preparati.  Avranno la possibilità di fare un approfondimento sulle proprietà medicamentose di cui si suggerisce un utilizzo per preparati curativi, cosmetici e veterinari. Una presentazione dei differenti metodi di estrazione dei principi attivi e di utilizzo delle singole specie, dei metodi di raccolta e conservazione delle erbe officinali ed i relativi tempi balsamici.

Sarà disponibile una selezione di erbe aromatiche (fornite dal vivaio “Le aromatiche di Bolsena“), e una guida che accompagnerà i visitatori nella ricerca delle erbe e nella realizzazione di alcuni preparati.

L’appuntamento è per sabato 18 aprile, dalle 16:30 alle 18:30, e si ripeterà domenica 19 aprile la mattina dalle 10:30 alle 12:30 e nuovamente nel pomeriggio dalle 16:30 alle 18:30. La giornata tematica si attiverà per minimo 10 partecipanti. Vi informiamo già da oggi che i prossimi appuntamenti sulle erbe curative saranno: sabato 18 e domenica 19 luglio e nuovamente sabato 24 e domenica 25 ottobre 2015.

Per partecipare all’evento è necessario prenotarsi entro venerdì 17 aprile, telefonando alla Coop. L’Ape Regina allo 0763-730065 oppure al numero verde gratuito del Centro Visite del Comune di Acquapendente 800-411.834 (interno zero). Il costo è di € 7/partecipante, comprensivo del biglietto d’ingresso al Museo del fiore. Per altre info www.museodelfiore.it, info@museodelfiore.it.

 

erbe curative

 

Eventi di Pasqua nella Tuscia Viterbese

 “Eventi di Pasqua nella Tuscia Viterbese”

Tour guidati per le vie del paese, passeggiate naturalistiche, aperture straordinarie, visite ai Musei civici e laboratori per bambini

Programma dal 3 al 12 aprile 2015

Acquapendente (VT)

 eventi di Pasqua nella tuscia

Questo il ricco programma per passare le feste di Pasqua nella Tuscia viterbese, in particolare tra Acquapendente e Torre Alfina.

eventi di Pasqua nella tuscia
Campanelle in mostra al Museo della Città di Acquapendente

Si comincia venerdì 25 marzo ore 15:00/17:00 e domenica 3 aprile ore 150:00/17:00, con un laboratorio di costruzione e decorazione di campanelle artistiche denominato “La mia campanella aquesiana” rivolto non solo ai bambini ma a tutti coloro che vogliono cimentarsi nella realizzazione di un’opera artistica creativa (costo €4 ad incontro). Il laboratorio verrà realizzato all’interno dei locali del Museo della città di Acquapendente e tutte le opere realizzate potranno partecipare al concorso denominato “Antica Fiera delle Campanelle” organizzato dal Museo e dal Comune di Acquapendente giunto quest’anno alla sua IX edizione. La mostra sarà inaugurata sabato 11 aprile alle ore 17:00 e resterà esposta fino al 17 maggio. Per il giorno dell’inaugurazione l’ingresso e la visita alla mostra saranno gratuiti. Nei restanti giorni sarà possibile visitare le opere in orario di apertura del Museo della città.

eventi di Pasqua nella tuscia
Il Bosco del Sasseto

Si prosegue poi lunedì 6 aprile con due visite guidate: una la mattina (costo €7) ore 10:00/13:00 con visita al Bosco del Sasseto e al Castello di Torre Alfina (con pranzo in agriturismo a prezzo convenzionato – costo passeggiata e pranzo €25) e una il pomeriggio (costo €5) ore 15:30/18:30 con apertura straordinaria e visita delle carceri vescovili presso il Museo della città.

Durante tutta la giornata di lunedì 6 aprile ore 10:00 – 13:00 / 15:00 – 19:00, sarà possibile visitare il Museo della città e il Museo del fiore e, presso quest’ultimo, partecipare ad un laboratorio per bambini denominato “Cose tonde da decorare” e visitare la mostra “Natura all’acquerello” dell’illustratrice Angela Maria Russo (costo €3).

eventi di Pasqua nella tuscia
I fiori nel piatto

Passiamo poi a sabato 11 aprile con la giornata dedicata alle erbe mangerecce. La cooperativa L’Ape Regina e la Baita di Villalba organizzano una giornata denominata “I Fiori nel Piatto: erbe spontanee mangerecce, come riconoscerle, apprezzarle … e mangiarle”, arrivata quest’anno alla sua III edizione. Dalle ore 10:00 passeggiata nei prati e boschi a confine tra Lazio e Umbria tra la Riserva Naturale di Monte Rufeno e la Riserva di Meana per ricercare le erbe mangerecce e riconoscerle tra le tante che popolano i prati in questa stagione (costo €7). Alle ore 13:00I fiori nel piatto” pranzo a base di erbe presso la Baita di Villalba (costo passeggiata e pranzo €25).

Sempre nella giornata di sabato 11 aprile, alle ore 17:00 sarà inaugurata presso il Museo della città di Acquapendente la mostra-concorso “Antica Fiera delle Campanelle”. Saranno in mostra campanelle artistiche realizzate sia da ceramisti professionisti che “amanti” della ceramica.

eventi di Pasqua nella tuscia
La Cripta del Santo Sepolcro

Domenica 12 aprile vi spettiamo per la “Antica fiera delle Campanelle di Acquapendente” e per gli appassionati di escursionismo e storia dell’arte è stato organizzato un “Tour guidato tra storia e tradizione” che partirà alle ore 10:00 dalla Torre Julia de Jacopo, antica porta di ingresso alla cittadina di Acquapendente (costo €7). Il tour si snoderà lungo le vie della cittadina di Acquapendente e permetterà di fare una piacevolissima passeggiata nel borgo e visitare, in via del tutto straordinaria, la Pinacoteca comunale e ammirare le campanelle esposte in fiera.

eventi di Pasqua nella tuscia
Le rose antiche

Sempre domenica 12 aprile invece, per gli appassionati di natura e giardinaggio, è previsto un appuntamento finalizzato alla conoscenza delle curiosità e degli aspetti biologici di alberi, arbusti e roseti. Si parte alle ore 10:00 con un approfondimento denominato L’orto sinergico: cura e potatura degli alberi da frutto, presso L’Orto della R.N. Monte Rufeno (ex Chiostro San Francesco – Acquapendente), e dopo un pranzo in agriturismo (a prezzo convenzionato) ci si sposterà al Museo del fiore (Torre Alfina) per un approfondimento denominato “Le rose: varietà e colori per il nostro giardino” che comincerà alle ore 15:30 si concluderà alle ore 18:30 (costo €8).

eventi di Pasqua nella tuscia
Ceramica Museo della città Acquapendente

Ricordiamo infine che entrambi i musei civici (Museo del fiore e Museo della città), resteranno aperti tutti i venerdì, sabato e domenica, festivi e prefestivi, compreso il giorno di Pasqua e pasquetta.

 

 

 

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Per partecipare alle iniziative è necessaria la prenotazione da effettuarsi entro il giorno prima dell’evento telefonando alla Coop L’Ape Regina allo 0763-730065 oppure al Centro Visite del Comune di Acquapendente al numero verde gratuito 800-411.834 interno zero.

Per ulteriori informazioni potete mandare un email a redazione.laperegina@gmail.com; torrejulia1@gmail.com oppure consultare il sito: www.laperegina.it.

COME ARRIVARE AD ACQUAPENDENTE:

Acquapendente si trova all’altezza del km 130 della SS Cassia, tra Viterbo e Siena. Si può raggiungere tramitela Cassia direzione Siena o anche tramite l’A1, uscita Orvieto.

Milano Expo 2015: tema alimentazione

Comunicato stampa  27/10/2014

Promozione attività didattiche

Milano Expo 2015: tema alimentazione

 

 Museo del fiore – Museo della città

Acquapendente – Provincia Viterbo

Educare alla sostenibilità e formare i “piccoli uomini” per la tutela della biodiversità del Pianeta è l’obiettivo delle proposte didattiche che L’Ape Regina propone per l’anno scolastico 2014/2015 coerentemente col tema ufficiale dell’ Expo Milano 2015. La Cooperativa L’Ape Regina, che opera all’interno dei Musei civici del Comune di Acquapendente, ha strutturato delle attività legate all’alimentazione che potranno essere sviluppate sia in percorsi naturalistici sia storici-archeologici ed essere realizzati come corsi in classe, percorsi didattici giornalieri, laboratori tematici, visite guidate e campi scuola.

Di seguito vi indichiamo le tipologie di modulo didattico legate al tema dell’alimentazione proposte per questo anno scolastico.

milano expo 2015 alimentazioneModulo per attività naturalistica: Le erbe nel piatto, nutrirsi e curarsi con le piante della tradizione. Attività strutturata per avvicinarsi ad un uso corretto, consapevole e sostenibile della natura per riscoprire il valore delle risorse naturali e dei saperi tradizionali attraverso la conoscenza dei principi officinali di alcune piante spontanee e degli usi alimentari noti nella tradizione orale dell’Alto Lazio.

milano expo 2015 alimentazioneModulo per attività storico – naturalistica: La bottega dello speziale e Libamus cum gaudio, le cure e i banchetti medievali. Approfondimenti sulle scienze naturali con attività di archeologia sperimentale sul tema del medioevo. Gli usi delle piante per curarsi e praticare rituali magici, con  realizzazione di alcuni preparati erboristici ed organizzazione di un banchetto medievale e preparazione di alcune pietanze.

milano expo 2015 alimentazioneModulo per attività storico – archeologica: Il piccolo archeologo, scavo simulato di una casa medievale. Uno sguardo sulla vita quotidiana nel medioevo, sulle tipologie di abitazione, sulle differenze tra città e campagna, sull’alimentazione ed il rapporto con il cibo nelle le diverse classi sociali. Scavo archeologico simulato della ricostruzione di una casa medievale e del suo “butto”, pattumiera medievale, preziosa risorsa di materiali e conoscenze per l’archeologo.

COME PRENOTARE E AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Per prenotare le attività didattiche telefonare alla Coop L’Ape Regina allo 0763-730246 oppure al Centro Visite del Comune di Acquapendente al numero verde gratuito 800-411.834 interno tre, oppure mandare un email a coop.laperegina@gmail.com. Per ulteriori informazioni: www.laperegina.it, facebook: http://www.facebook.com/laperegina.cooperativa, twitter: @RedApeRegina.

Paesaggi Sonori al Museo del fiore

paesaggi sonori

Paesaggi Sonori al Museo del fiore

percorso interattivo di esplorazione e sperimentazione musicale

Museo del fiore – Torre Alfina (VT)

da venerdì 5 a domenica 28 dicembre

Musica al Museo del fiore! Al via Paesaggi Sonori, un percorso interattivo di suoni e rumori, pensato per i visitatori più giovani del Museo, ma che piacerà di sicuro a tutti. Un allestimento che acquista di significato solo se le sue installazioni vengono toccate, agitate, scosse, percosse, sfregate, soffiate…

Paesaggi sonori è un percorso di esplorazione e sperimentazione musicale, che mette in moto la creatività, la fantasia, il senso del ritmo e dell’accordo. Suoni di legni, di pietre, di uccelli, di acqua, di terra, di foglie… ma anche suoni di metallo, di campane, di barattoli…

Suoni naturali e suoni intrusi che stimolano la capacità di ascoltare, inventare e soprattutto giocare con i suoni.

Il Museo del fiore aspetta grandi e piccoli musicisti da venerdì 5 a domenica 28 dicembre, dalle ore 10.00 alle ore 17.00.

Per informazioni potete contattare la Cooperativa L’Ape Regina allo 0763-7300656 oppure telefonare al numero verde gratuito del Centro Visite del Comune di Acquapendente 800-411.834 interno zero, mail: redazione.laperegina@gmail.com

paesaggi sonori

La Gerusalemme d’Europa è ad Acquapendente

VISITA ALLA GERUSALEMME D’EUROPA

arte, cultura e religione

#cittadarte #basilica #santosepolcro #gerusalemme #arte #cultura #religione

Situata nel centro Italia, Acquapendente rappresenta il luogo ideale per il riposo e la meditazione. Sede di un’antichissima Cripta che contiene nelle forme il sacello di Gerusalemme, diviene meta ambita di pellegrini e appassionati. Visitabile tutti i giorni con guida autorizzata previa prenotazione, possibilità di visita anche in lingua inglese.

VISITE GUIDATE PREVISTE: nei giorni da apertura del Museo della città civico e diocesano recandosi alla biglietteria
DURATA: 1 ora
DIFFICOLTÀ: nessuna
LIMITAZIONI: non è presente una rampa per i portatori d’handicap
RICHIESTA PRENOTAZIONE: Ufficio Turistico – L’Ape Regina Viaggi: 0763-730246 oppure 0763-730065 – mobile: 388.8568841 – aggiungici anche su Whatsapp – mail: coop.laperegina@gmail.com


Gerusalemme d'europa DuomoLA STORIA DELLA CATTEDRALE: IL DUOMO DI ACQUAPENDENTE

La fondazione della basilica è da far risalire, secondo la tradizione, a Matilde di Westfalia (895-968), madre di Ottone I il Grande, la quale, in viaggio dalla Germania verso Roma, fece sosta ad Acquapendente e qui, spinta dagli eventi e da un sogno premonitore, ordinò di far costruire la chiesa. Originariamente a forme romaniche la basilica del S. Sepolcro ha subito, nel tempo, diverse trasformazioni fino al secolo XVIII quando, in conformità con i canoni del barocco settecentesco, venne interamente ricostruita la facciata e sostanzialmente modificata la navata centrale. Il suo interno si sviluppa su tre livelli: il superiore del transetto con l’altare centrale e le cappelle di S. Ermete e del Sacramento; il mediano con le tre navate; l’inferiore con la cripta romanica del XI secolo. [continua a leggere]

 

Gerusalemme d'Europa AcquapendenteLA STORIA DELLA CRIPTA DEL SANTO SEPOLCRO 

La cripta del S. Sepolcro costituisce, per il gioco di colonne ed archi e per la sua antica origine ( metà del XII secolo), uno degli esempi più caratteristici ed importanti di cripte romaniche in Italia. Occupa lo spazio sottostante il transetto e l’abside della omonima cattedrale; le 24 colonne che la costituiscono suddividono la pianta in nove piccole navate, coperte da volte a crociera costolonate, che formano una caratteristica “T”.

Le decorazioni dei capitelli sono dominate da figure zoomorfe che si alternano con grandi varietà di soggetti e forme tra le quali uccelli, composizioni vegetali, teste di ariete. Al centro della cripta, una doppia scalinata, scavata nella pietra, permette di raggiungere il sacello a forma di piramide rettangolare, riproducente il S. Sepolcro di Gerusalemme, con la presenza nel tabernacolo interno, di pietre incastonate che, secondo la tradizione, sarebbero state bagnate dal sangue di Cristo durante la Passione, come attesta una iscrizione latina posta nel muro davanti all’apertura del sacello. [continua a leggere]

L’uso di edificare tempietti a imitazione della basilica di Gerusalemme si diffuse nell’occidente a partire dal IX secolo. Il culto delle pietre del preziosissimo Sangue di Gesù è confermato da una cronaca del 22 Maggio 1742, riguardante un pellegrinaggio avvenuto in occasione delle feste dell’incoronazione di Maria SS. delle Grazie, venerata nella chiesa di S. Agostino. Alla fine del pellegrinaggio il corteo si recava a visitare anche “il sagratissimo sangue sparso in S. Sepolcrino”. L’appellativo di ‘S. Sepolcrino’ era evidentemente usato per indicare il piccolo sacello del S. Sepolcro.

IL SANTO SEPOLCRO DI ACQUAPENDENTE

ARTICOLI CORRELATI

[…] Quella stessa notte l’imperatrice ebbe in sogno la spiegazione di quanto accaduto: per volontà divina era ad Acquapendente che la chiesa doveva essere eretta. Le prime notizie del Santo Sepolcro risalgono tuttavia all’XI secolo e riguardano la chiesa e l’annessa abbazia benedettina, della quale non rimane alcuna traccia.  […]

FONTE: [http://www.francigenalazio.it/it/resource/poi/acquapendente-chiesa-del-santo-sepolcro/]

Percorsi tematici giornalieri

Esempio di percorsi tematici giornalieri

Organizziamo, durante tutto l’anno, delle giornate tematiche, affrontando argomenti spesso legati alle tradizioni locali o talvolta rispondendo direttamente a delle richieste di interesse avanzate dai nostri visitatori.

Siamo in attesa dei vostri suggerimenti!

Ecco qualche esempio di percorsi a tema organizzati quest’anno

  • I fiori … di stagione: un giardino fiorito tutto l’anno” APRILE 2013
  • L’insalata della nonna” erbe spontanee mangerecce, come riconoscerle e onsumarle. MARZO MAGGIO SETTEMBRE 2013