Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Un nido nel bosco: percorsi per gli Asili Nido

stock-photo-cute-baby-boy-digging-the-ground-in-spring-forest-99306785
  • Ordine d'istruzione:
    • Infanzia
  • Aree tematiche:
    • Escursioni
    • Natura
    • Tradizioni, fattoria
  • Luoghi:
    • Museo del fiore
  • Un nido nel bosco: percorsi per gli Asili Nido

    Attività personalizzate e feste di fine anno scolastico per gli Asili Nido, anche con visite guidate e programmi specifici per i genitori.

    Periodo consigliato: primavera.

    asili nido

    PROGRAMMA

    La giornata prevede:

    Ore 10.00: arrivo al Museo del fiore (Casale Giardino, Torre Alfina), brevissima passeggiata  lungo il Sentiero Natura o nel giardino botanico nell’area antistante il Museo del fiore. Giochi didattici e ludici adatti alla fascia d’età e in base alla tematica suggerita.

    Durante l’attività dei piccoli, è possibile prenotare anche una guida che accompagni i genitori lungo il sentiero o all’interno del museo.
    Ore 12.30: pranzo al sacco a carico dei partecipanti nell’area picnic del Museo.

    COME PRENOTARE

    COSTI: Percorsi didattici giornalieri al Museo del fiore di Torre Alfina: a partire da 7 euro

    [SCARICA IL MODULO DI PRENOTAZIONE]

    E’ possibile prenotare un’attività didattica presso il Museo del fiore anche telefonando allo 0763 730246 oppure scrivendo a coop.laperegina@gmail.com.

    MUSEI JUNIOR
    Percorsi didattici per la scuola dell’infanzia e prime classi della scuola primaria

    I percorsi didattici sono sviluppati per un’intera giornata nella Riserva Naturale Monte Rufeno, con diversi luoghi dedicati: il Museo del fiore, il Sentiero Natura del fiore e le aree didattiche e ludiche. Le attività proposte prevedono tematiche specifiche e metodi appositamente progettati per i più piccoli.

    GLI ALTRI MODULI PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA:

    • Vietato non toccare: Esplorare il mondo della natura attraverso i sensi con attività strutturate; toccare, annusare, ascoltare e guardare gli elementi che compongono l’ambiente naturale.
    • A tu per tu tra fiori e insetti: L’affascinante mondo degli insetti e la vita all’interno di un prato sono utili strumenti per un primo approccio all’ambiente naturale e alla comprensione dell’importanza dei fiori e degli impollinatori.
    • Caccia alla traccia: Un viaggio alla scoperta del mondo degli animali, che da sempre affascinano i bambini e per questo possono essere un valido strumento per imparare a muoversi nell’ambiente naturale.
    • Petali e foglie per colorare: Realizzare delle piccole opere d’arte, con la tecnica del mosaico di fiori e foglie, che contraddistingue i tradizionali Pugnaloni. Racconti, leggende e rituali della festa più amata e conosciuta di Acquapendente.

    [SCARICA IL CATALOGO]

    asili nido

    MUSEO DEL FIORE

    asili nidoIl Museo del fiore è un museo naturalistico immerso nei boschi della Riserva Naturale Monte Rufeno e pensato per offrire degli spunti per conoscere il mondo del fiore, scoprire le mille relazioni che le piante, e i fiori, intrecciano con il resto del mondo vivente, approfondire le tradizioni del territorio, che si sintetizzano nella festa dei Pugnaloni.
    La struttura museale è stata concepita come un racconto che offre la possibilità di imparare giocando, di divertirsi e di passare una piacevole giornata completamente immersi nella natura.
    È disponibile un’ampia gamma di mezzi di comunicazione: strumenti interattivi, multimediali e giochi, oltre ai laboratori didattici ed alla ludoteca.
    Il Museo propone anche dei percorsi esterni: il Sentiero Natura del Fiore e il giardino botanico, che permettono di avere un contatto diretto con l’ambiente del bosco ed i suoi segreti.

    IL GIARDINO BOTANICO

    asili nidoIl Giardino Botanico è situato nell’area circostante al Museo del fiore ed è sviluppato su due appezzamenti separati dalla vecchia strada di collegamento tra Torre Alfina ed Acquapendente. L’esposizione a Sud e la presenza in zona di due sorgenti rende questo sito idoneo alla finalità prescelta. Si estende su una superficie complessiva di circa un ettaro. Lo scopo del Giardino Botanico è quello di conservare, ricercare, insegnare, proteggere ed esplorare. Il Giardino Botanico serve da supporto alla struttura museale ed ha lo scopo di divulgare la didattica ambientale. Le scolaresche in visita usufruiscono degli spazi interni al Museo attraverso i laboratori didattici e di quelli esterni per verificare la tematiche trattate nella parte espositiva del Museo.
    I percorsi che si snodano attraverso il giardino consentono, attraverso Guide qualificate, di odorare i fiori e le erbe, toccare le cortecce, le foglie o anche le rocce e i terreni del luogo.
    Il visitatore potrà provare delle emozioni e serbare un ricordo caratteristico della zona.

    Salva

    Salva