Il re di Monte Rufeno
Il lupo ed altri mammiferi

FINALITÀ

conoscere i mammiferi della Riserva, il loro modo di vivere, muoversi, nutrirsi, dividersi gli spazi e convivere interagendo tra loro. Scoprire il ritorno del lupo sul territorio, con le storie e le leggende che lo rendono così affascinante e misterioso; studiarne l’habitat, spesso compromesso dall’uomo, le tecniche di caccia, il comportamento e il ruolo di super-predatore, fondamentale per l’equilibrio della popolazione faunistica locale. Analizzare il rapporto uomo/lupo, ieri e oggi.

METODO

escursione finalizzata alla ricerca e al riconoscimento delle tracce dei mammiferi e dei segni della loro presenza o passaggio. Osservazione e analisi dei loro ambienti di vita.

Periodo consigliato: tutto l’anno

Le attività sono sviluppate per un’intera giornata con diversi elementi caratterizzanti: il Museo, il Sentiero Natura del fiore e le aree didattiche e ludiche.

Il Museo è inoltre dotato di numerosi supporti didattici quali: pubblicazioni tematiche, CD, erbario interattivo, guide cartacee, palmari, carte della vegetazione, schede didattiche utili per approfondire le tematiche previste dai moduli.

PROGRAMMA

L’intera giornata prevede:
Ore 10.00: arrivo al Museo del fiore (loc. Casale Giardino, Torre Alfina), conoscenza della guida, escursione tematica lungo il sentiero.
Ore 13.00: pranzo al sacco a carico dei partecipanti nell’area picnic del museo. Pausa.
Ore 14.30: attività didattiche e visita al Museo del fiore.
Ore 17.00: partenza.

Le attività possono essere realizzate anche con orario ridotto (10.00-15.00).
Gli orari suggeriti sono indicativi e possono essere modificati su richiesta.
Per raggiungere il museo, bisogna percorrere 2 km di STRADA STERRATA dall’abitato di Torre Alfina, praticabile con i pullman GT.

 

MUSEO DEL FIORE

Il Museo del fiore è un museo naturalistico immerso nei boschi della Riserva Naturale Monte Rufeno e pensato per offrire degli spunti per conoscere il mondo del fiore, scoprire le mille relazioni che le piante, e i fiori, intrecciano con il resto del mondo vivente, approfondire le tradizioni del territorio, che si sintetizzano nella festa dei Pugnaloni.
La struttura museale è stata concepita come un racconto che offre la possibilità di imparare giocando, di divertirsi e di passare una piacevole giornata completamente immersi nella natura.
È disponibile un’ampia gamma di mezzi di comunicazione: strumenti interattivi, multimediali e giochi, oltre ai laboratori didattici ed alla ludoteca.
Il Museo propone anche dei percorsi esterni: il Sentiero Natura del Fiore e il giardino botanico, che permettono di avere un contatto diretto con l’ambiente del bosco ed i suoi segreti.

 

Accoglienza al Museo del fiore