Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Gli inediti dai depositi del Museo della città di Acquapendente

depositi del Museo della città
  • Ordine d'istruzione:
    • Secondaria di Primo Grado
    • Superiori
  • Aree tematiche:
    • Arte
  • Luoghi:
    • Museo della Città
  • Sepolte da secoli di oblio, riemergono con prepotenza venti opere inedite dai depositi del Museo della città di Acquapendente. I Mai visti: dipinti dal ’400 all’800, oggetti liturgici, stemmi monumentali e iscrizioni lapidee in marmo. Un’occasione imperdibile per riscoprire la storia e la tradizione attraverso i suoi capolavori, testimonianza di un passato fulgido e ricco di grandi interpreti, i cui nomi, sfuggiti per troppo tempo al grande pubblico e ignoti alla storiografia, torneranno al rango di protagonisti indiscussi.

    FINALITÀ

    Con questo percorso allestitivo emozionale i ragazzi verranno proiettati in un caleidoscopio emozionale tra una moltitudine di opere precedentemente collocate nei depositi. Potranno ripercorrere la storia di Acquapendente attraverso le sue testimonianze più significative, dalla cui ricerca sono emersi molti dati inediti.

    METODO

    Visita guidata alle sale del Museo della città e approfondimento storico artistico sulle opere in mostra che vanno dal ’400 all’800.

    depositi del Museo della città


    Periodo consigliato:
    tutto l’anno

    La visita al Palzzo Vescovile, può essere integrata ad una visita alla Pinacoteca situata nel suggestivo chiostro della chiesa di San Francesco, che ospita una delle raccolte più interessanti e cospicue del territorio viterbese.

    VISITA GUIDATA TEMATICA

    DURATA: 2 ore

    CONTATTI: Coop. L’Ape Regina: 0763-730246 oppure centro visite comune Acquapendente: numero verde gratuito 800-411.834 (interno tre); email: coop.laperegina@gmail.com