Educazione ambientale, archeologia sperimentale e fattorie didattiche


Caccia alla traccia

Caccia alla traccia al Museo del fiore
  • Ordine d'istruzione:
    • 1^ e 2^ primaria
    • Infanzia
  • Aree tematiche:
    • Escursioni
    • Natura
  • Luoghi:
    • Museo del fiore
  • FINALITÀ

    Un viaggio alla scoperta del mondo degli animali, che da sempre affascinano i bambini e per questo possono essere un valido strumento per imparare a muoversi nell’ambiente naturale.

     

    METODO

    Escursione alla ricerca delle tracce lasciate dagli abitanti del bosco: peli, impronte, aculei, piume, escrementi, ecc. ed osservazione al microscopio. Ascolto e riconoscimento dei versi degli animali.
    Periodo consigliato: tutto l’anno.

     

    PROGRAMMA

    La giornata prevede:

    Ore 10.00: arrivo al Museo del fiore (Casale Giardino, Torre Alfina), conoscenza dell’operatore, escursione tematica lungo il sentiero natura.
    Ore 12.30: pranzo al sacco a carico dei partecipanti nell’area picnic. Pausa.
    Ore 14.00: attività didattiche e ludiche. Visita ad alcune sezioni del Museo adatte alla fascia d’età dei bambini e al percorso scelto.
    Ore 16.00: partenza.
    Le attività possono essere realizzate anche con orario ridotto (10.00-14.00).

     

    MUSEI JUNIOR
    Percorsi didattici per la scuola dell’infanzia e prime classi della scuola primaria

    I percorsi didattici sono sviluppati per un’intera giornata nella Riserva Naturale Monte Rufeno, con diversi luoghi dedicati: il Museo del fiore, il Sentiero Natura del fiore, il Mulino del Subissone e le aree didattiche e ludiche. Le attività proposte prevedono tematiche specifiche e metodi appositamente progettati per i più piccoli.
    Su richiesta, si possono elaborare programmi personalizzati per CAMPI SCUOLA.

     

    MUSEO DEL FIORE

    Il Museo del fiore è un museo naturalistico immerso nei boschi della Riserva Naturale Monte Rufeno e pensato per offrire degli spunti per conoscere il mondo del fiore, scoprire le mille relazioni che le piante, e i fiori, intrecciano con il resto del mondo vivente, approfondire le tradizioni del territorio, che si sintetizzano nella festa dei Pugnaloni.
    La struttura museale è stata concepita come un racconto che offre la possibilità di imparare giocando, di divertirsi e di passare una piacevole giornata completamente immersi nella natura.
    È disponibile un’ampia gamma di mezzi di comunicazione: strumenti interattivi, multimediali e giochi, oltre ai laboratori didattici ed alla ludoteca.
    Il Museo propone anche dei percorsi esterni: il Sentiero Natura del Fiore e il giardino botanico, che permettono di avere un contatto diretto con l’ambiente del bosco ed i suoi segreti.